San Severino: il comune terzo azionista Contram

09/02/2008 - Il Consiglio comunale di San Severino ha deliberato l’aumento del capitale in seno alla “Contram” e ora il Comune settempedano è il terzo maggior azionista della società con una quota superiore al 15% del capitale sociale.

SAN SEVERINO MARCHE - La decisione è stata presa all’unanimità. Il Comune â€" è stato detto nel corso della seduta consiliare â€" crede fermamente nell’importanza della mobilità in un entroterra penalizzato da carenza di infrastrutture e vie di comunicazione importanti. Preoccupazione però è stata espressa per la rinuncia della Provincia a partecipare all’aumento di capitale, essendo ritenuta strategica la sua presenza per un riequilibrio territoriale fra le due vallate. La seduta consiliare â€" la prima del 2008, con la novità del timer per regolamentare gli interventi dei consiglieri â€" si era aperta con un minuto di raccoglimento proposto dal presidente del Consiglio, Tito Livio Lucarelli, in memoria degli italiani trucidati nelle foibe e nei campi di concentramento slavi. In vista del “Giorno del ricordo” (10 febbraio), il presidente Lucarelli assieme agli altri consiglieri comunali ha ricordato anche i 350 mila istriani e dalmati che hanno dovuto abbandonare il loro paese per non cadere sotto il regime di Tito.






Questo è un articolo pubblicato il 09-02-2008 alle 14:01 sul giornale del 09 febbraio 2008 - 631 letture

In questo articolo si parla di 2644, 2648, 2649, 2666