Civitanova rifltte sul risparmio energetico

pannello solari 2' di lettura 19/02/2008 -
Si è svolto ieri presso l’Ente Fiera di Civitanova Marche, il convegno dal titolo “Energie sostenibili e risparmio energetico: conoscere per usare razionalmente le risorse”.


CIVITANOVA MARCHE - Questi i temi trattati: “Pear e politiche energetico-ambientali delle Marche”, Silvia Catalino (Servizio ambiente e paesaggio, Regione Marche); “Energie sostenibili e sistemi a risparmio energetico”, Riccardo Nardi (Archinatura, Pollenza); “Politiche energetica e risparmio”, Eleonora Gasparrini; “Sistemi innovativi per il riscaldamento”, Pio Mattioli; “Energia ed agricoltura: storia di una filiera che cambia volto”, Silvia Marini, “Il riciclo degli oli e le attività a favore delle energie rinnovabili”, Giorgio Tanoni.

L’iniziativa è stata patrocinata da Comune di Civitanova Marche, Provincia di Macerata e Regione Marche
L’iniziativa è organizzata da C.E.A. (centro culturale della carta), L’Umana dimora Marche â€" associazione ambientalista, Liceo scientifico “Galilei” di Macerata, Centro servizi per il volontariato e Compagnia delle Opere Marche Sud. Al centro del dibattito di lunedì, ci sono state le domande: Cosa significa oggi parlare di cultura ambientale? Soprattutto, ha senso oggi parlare di un\\\'etica ambientale?


“I soggetti promotori del convegno - dice Primo Mancini, rappresentante legale C.E. Centro culturale della carta - sono da tempo impegnati nella diffusione di una cultura energetica che porti le aziende e le persone a compiere scelte basate non solo sull\\\'utilità, ma anche sulla logica di una sana etica ambientale. Si avverte forte ai nostri giorni â€" prosegue Mancini - la necessità di ridisegnare la mappa dei nostri rapporti con ciò che ci circonda e di recuperare, al di là di facili romanticismi, i veri valori, di sviluppare un nuovo senso di comunità, solidarietà e comprensione. Si impone il bisogno primario di assumersi la responsabilità delle proprie azioni, di riconoscersi con umiltà parte di un tutto, di imparare a vivere con consapevolezza il presente, per custodire e preservare, senza retorica ma con tanto impegno \\\"ci è stata data in prestito\\\". Per farlo non esistono formule codificate; l\\\'unico mezzo è analizzare criticamente il presente e conoscere il passato, per poter così progettare efficacemente un futuro che probabilmente non ci appartiene, ma del quale siamo chiamati ad essere gli artefici”.


All’incontro sono intervenuti l’assessore all’Ambiente della provincia di Macerata, Carlo Migliorelli, l’assessore all’Ambiente del Comune di Civitanova Marche, Sergio Marzetti, il dirigente scolastico del Liceo scientifico di Macerata, Ferdinando Romagnoli e il rappresentante legale C.E., Primo Mancini.






Questo è un articolo pubblicato il 19-02-2008 alle 16:29 sul giornale del 19 febbraio 2008 - 856 letture

In questo articolo si parla di