Montefano: anteprima regionale con "De profundis" di Oscar Wilde

1' di lettura 19/02/2008 - Esclusiva regionale per la Rondinella di Montefano. Sabato 23 febbraio, alle 21.15, Claudio Marconi e Matteo Pennese portano in scena “De profundis” di Oscar Wilde

MONTEFANO â€" Esclusiva regionale per la Rondinella di Montefano. Sabato 23 febbraio, alle 21.15, Claudio Marconi e Matteo Pennese portano in scena “De profundis” di Oscar Wilde, una lunga lettera privata che lo scrittore, detenuto per omosessualità nel carcere di Reading, scrive nei primi mesi del 1897 a colui che egli ritiene il principale responsabile della tragedia che lo ha colpito: il suo giovane amante Bosie (al secolo Lord Alfred Douglas).

L’angoscioso racconto della discesa agli inferi del grande autore inglese diviene qui occasione per una partitura di parole e suoni, le cui emergenze si saldano reciprocamente attraverso l’utilizzo di una tecnologia raffinata e completa. La drammaturgia viene resa protagonista attraverso la diffusione del suono con un sistema di spazializzazione multicanale, le stratificazioni dei segnali, l’attivazioni di luci e suoni tramite sensori di movimento e ad infrarossi.

La voce recitante di Claudio Marconi, attore e regista milanese, interagisce con la partitura tecnologico-musicale di Matteo Pennese, compositore e video-maker, creando una amalgama originale e sorprendente, che restituisce il grande testo di Wilde in tutta la sua forza suggestiva di straordinaria contemporaneità. Lo spettacolo, un recital-concerto interattivo, è una produzione della Compagnia dell’Università degli Studi di Milano.

Per informazioni sulla serata è possibile rivolgersi alla sede della Mediateca UBU di Montefano in via della Vittoria 10, tutti i giorni dalle 18 alle 20 oppure telefonicamente al numero 346-9660805. Il sito è www.rondinella.org.

Comune di Montefano






Questo è un articolo pubblicato il 19-02-2008 alle 15:48 sul giornale del 19 febbraio 2008 - 568 letture

In questo articolo si parla di