Percorsi pedonali sicuri a Montelupone

20/02/2008 -
Tanti lavori sui marciapiedi cittadini per favorire la mobilità pedonale


MONTELUPONE - Il Comune di Montelupone ha avviato un vasto programma di miglioramento della viabilità pedonale cittadina, attuando il progetto “Percorsi pedonali sicuri”. Si tratta di un’iniziativa atta a favorire la mobilità a piedi o in bicicletta, rivolta principalmente a bambini e ragazzi, per un investimento complessivo che ammonta ad oltre 150 mila euro.

I tratti di marciapiedi interessati agli interventi sono situati lungo le vie San Martino, Alighieri, De Gasperi, Cialdini, Santa Caterina, Marvelli, D’Acquisto e Don Sturzo. I lavori sono iniziati ormai da qualche settimana, con l’obiettivo di collegare gli istituti scolastici ed il centro storico, per la maggiore sicurezza di tutti gli studenti che ogni giorno si recano a scuola senza l’utilizzo dello scuolabus o dell’auto dei genitori.

Gli interventi, con i quali si provvederà anche all’abbattimento delle barriere architettoniche, hanno la finalità di realizzare un territorio a misura di bambino, con un’attenzione particolare proprio per la pedonalità nei tratti casa-scuola-casa per gli alunni delle scuole elementari e medie inferiori. Saranno dunque creati itinerari sicuri, con interventi strutturali per la messa in sicurezza dei percorsi e l’attuazione di misure che consentano a tutti i pedoni, in particolare i più giovani, di passeggiare in totale tranquillità, scoprendo la comodità di raggiungere a piedi o in bici i luoghi nei quali devono recarsi quotidianamente. Il progetto “Percorsi pedonali sicuri”, sul quale l’Amministrazione comunale ha puntato molto, permetterà quindi ai cittadini, in special modo bambini e ragazzi, di riscoprire il piacere di una passeggiata all’aperto o di un giro in bici, e di poterlo fare senza ostacoli rappresentati da passaggi pericolosi o barriere architettoniche, ma in assoluta sicurezza.






Questo è un articolo pubblicato il 20-02-2008 alle 10:31 sul giornale del 20 febbraio 2008 - 717 letture

In questo articolo si parla di