Tolentino: una mostra d\'arte sacra al Santuario di San Nicola

tolentino dipinto san nicola 2' di lettura 20/03/2008 - Mercoledì 19 marzo, alle ore 17 presso, il Museo del Santuario di San Nicola di Tolentino è stata inaugurata XIV STAZIONE, mostra d\'arte sacra contemporanea promossa e organizzata dall\'Associazione Culturale Cometa in collaborazione con la Comunità Agostiniana e con il patrocinio dell\'Assessorato alla Cultura del Comune di Tolentino.

XIV STAZIONE nasce con l’intento di ri-esplorare le opere antiche raccolte all’interno delle sale del Museo del Santuario attraverso un percorso nuovo, seguendo il tema della Deposizione di Cristo, ultima ipotetica tappa della Via Crucis.

Gli artisti, Rachele Biaggi, Sandra Carassi, Marco Grazioli e Alessia Porfiri, si sono interrogati sull’assenza di Dio, momento, cruciale per l’uomo, che segue la morte di Cristo e con le loro opere hanno trasposto in materia il loro intimo sentimento, personale ma anche umanamente universale, di fronte a tale evento.




Il percorso preposto, allestito nell’androne dell’ingresso e con installazioni scultoree negli altri spazi espositivi, stabilisce un’unione tra le opere moderne ad altre antiche presenti nel Museo come la “Deposizione” di Marchisiano di Giorgio, in nome di un evento che accomuna l’uomo di ieri e di oggi e che ci invita ancora a condividere il fardello di quel corpo sciolto dall’uomo sceso dal legno con i personaggi che nel testo biblico lo circondano e ad arte gli rendono omaggio con doviziosa cura ed amorevolezza.

La mostra, che viene inaugurata in occasione della Settimana Santa, resterà aperta fino al 4 maggio, tutti i giorni dalle ore 10 alle ore 12.30 e dalle ore 15.30 alle 19, ingresso libero, snodandosi quasi fino alla Pentecoste, come una conferma rigogliosa e crescente della Resurrezione nella vita quotidiana dell’uomo.




Una comunione di idee, esperienze, presenze, quale quella che ha unito l’Associazione Cometa e gli artisti, si istaura all’interno del Museo, dove più espressioni di umanità, arte e fede si incrociano in una sola memoria. Una breve sosta, vitale e intensa, una stazione a cui soffermarsi per interrogarsi e sentirsi partecipi di uno stesso bisogno di andare oltre la fragilità umana.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-03-2008 alle 01:01 sul giornale del 20 marzo 2008 - 1056 letture

In questo articolo si parla di cultura, tolentino, Comune di Tolentino





logoEV