Recanati: insegnare Leopardi, l\'Infinito in aula

giacomo leopardi 3' di lettura 22/03/2008 -

Il Comune di Recanati e l\'Adi-Sd Marche, associazione degli italianisti sezione didattica, organizzano un convegno su Leopardi di grande rilevanza sia scientifica, per i nomi di spicco del mondo culturale che vi partecipano, come Luigi Blasucci e Giulio Ferroni, sia didattica. Iscrizioni entro il 23 marzo.



Insegnare Leopardi … l’infinito in un’aula” è il suggestivo titolo del convegno nazionale di letteratura e didattica che si svolgerà nell’Aula magna del Palazzo comunale nelle giornate di giovedì 3 e venerdì 4 aprile, realizzato con la collaborazione dell’Istituto professionale “Bonifazi” di Recanati-Civitanova Marche. Un incontro di alto spessore che vanta il patrocinio della Facoltà di lettere e filosofia dell’Università di Macerata, del Centro nazionale studi leopardiani, dell’Ufficio scolastico regionale, del Liceo classico “Leopardi” di Recanati, dell’istituto “Varnelli” di Cingoli, e il contributo della Banca di credito cooperativo di Recanati e Colmurano, della Fondazione Cassa di risparmio di Macerata e della ditta Laminox spa.




L’iniziativa, che parte dall’associazione nazionale degli italianisti, qualificata presso il Ministero della Pubblica istruzione per la formazione e l’aggiornamento, si svolge per la prima volta in una collocazione provinciale, mentre finora le sedi dei convegni nazionali erano sempre state grandi città come Roma e Milano. L’incontro ha così il pregio di chiamare a Recanati, oltre alla direzione dell’associazione, personaggi di spicco della cultura, grandi critici, ma anche insegnanti e docenti di tutte le parti d’Italia.



Il convegno si aprirà giovedì 3 aprile alle ore 9 con il benvenuto del sindaco Fabio Corvatta e della contessa Anna Leopardi. Seguiranno i saluti di Roberto Sani, rettore dell’Università di Macerata, Gianfranco Paci, preside della facoltà di Lettere e Filosofia, e Natascia Tonelli, presidente dell’Adi-Sd. Alle ore 9,30 sono previste le relazione di Luigi Blasucci su “Commentare Leopardi” e Giulio Ferroni, su “Leopardi a scuola tra poesia e filosofia”. Presiede Rino Caputo. Dopo la pausa si riprenderà con Lucio Felici, “Come leggere il Sabato del villaggio” e Laura Carotti, “Leopardi e i giovani”. Il convegno proseguirà alle ore 14,30 con Dante della Terza, sul tema “L’incontro del De Sanctis con la poesia e il pensiero di Leopardi”, Emanuele Zinato, su “Leopardi copernicano” e Enrico Capodaglio su “Nietzsche in ascolto di Leopardi”. Presiede Anna Maria Bufo. Il convegno proseguirà con le relazioni dei professori Massimo Raffaeli e Giulia Corsalini e con l’intervento di studenti della Siss Marche.



Sempre giovedì, alle ore 21 al Teatro Persiani ci sarà una performance dal titolo “Giacomo tra noi” di Norma Stramucci e i Lanafina.



Ricco anche il calendario degli appuntamenti di venerdì 4 aprile, quando il convegno che inizierà con le relazioni di Antonio Prete su “Contro e oltre la formula del pessimismo leopardiano”, Pietro Cataldi su “Leopardi a confronto con la morte” e Simona Bucci Felicetti su “Leopardi e Calvino”. Presiede Lucio Felici. Il convegno continuerà anche nel pomeriggio. La chiusura dei lavori sarà a cura di Carla Sclarandis, vicepresidente dell’Adi Sd.



Per iscriversi al convegno c\'è tempo fino al 23 marzo. Per informazioni si può consultare il sito www.adisdmarche.it oppure inviare una e-mail a pavoni1@alice.it.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-03-2008 alle 01:01 sul giornale del 22 marzo 2008 - 1196 letture

In questo articolo si parla di cultura, recanati, Comune di Recanati