Centrale turbogas: il territorio dice no

turbogas 1' di lettura 01/04/2008 - La Commissione istruttoria per il rilascio dell\'Aia (autorizzazione ambientale integrata) alla società Agem srl per la realizzazione della centrale turbogas a Rocchetta di San Severino tornerà a riunirsi a Roma il prossimo 22 aprile presso il Ministero dell\'Ambiente e della Tutela del territorio e del mare.

Il presidente della Commissione, Maurizio Rizzo Striano, ha infatti convocato tutti i membri della stessa – fra cui anche i tecnici di Regione Marche, Provincia di Macerata e Comune di San Severino – e il Gestore dell’impianto in questione (cioè la società Agem srl), “al fine di chiarire alcuni aspetti tecnici relativi alla richiesta di documentazione integrativa”.




Dunque, l’iter amministrativo continua a compiere i suoi passi a livello ministeriale.

Tuttavia, gli Enti locali del territorio ribadiscono, con forza e all’unisono, la loro contrarietà alla megacentrale. Difatti, dopo il “no” del Consiglio provinciale – pronunciato nella seduta “aperta” svoltasi il 19 marzo proprio a San Severino – sono stati i Consigli comunali di Tolentino, Pollenza e San Severino (lo scorso fine settimana, mentre Treia lo farà nei prossimi giorni) a prendere di nuovo posizione approvando lo stesso ordine del giorno della Provincia di Macerata.



“A questo punto – sottolinea il sindaco Cesare Martini – la Regione Marche, in coerenza con il suo Pear e tenendo conto della volontà espressa da tutto il territorio, non può più rinviare il diniego all’intesa Stato-Regione per la realizzazione dell’impianto turbogas di Rocchetta. E’ davvero ora di archiviare definitivamente il procedimento in corso”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-04-2008 alle 01:01 sul giornale del 01 aprile 2008 - 915 letture

In questo articolo si parla di attualità, san severino marche, Comune di San Severino Marche





logoEV