Un marchio di qualità per il Made in Italy

certificazione 100 per cento made in italy 2' di lettura 08/04/2008 -

Presentata a Macerata la campagna promozionale \"Orgogliosi di fabbricare italiano\", promossa dall\'Istituto Tutela Produttori Italiani, con il sostegno della Provincia di Macerata, Ascoli Piceno, Regione Marche e Banca delle Marche. Certificazione e promozione per i prodotti cento per cento \"made in Italy\"



Una scommessa sul futuro della produzione italiana, una certificazione di qualità, la promozione dei prodotti fabbricati al cento per cento in Italia: sono queste le finalità dell\'Istituto Tutela Produttori Italiani, che ha presentato in Provincia, la campagna promozionale 2008, al suono dello slogan \"Orgogliosi di fabbicare italiano\".


\"L\'istituto è nato sette anni fa per dare una risposta politica alla mancanza di una legge di tutela sul made in Italy, su idea di un gruppo di imprenditori manifatturieri, che ha rispolverato un\'iniziativa di tanti anni fa, quella del marchio di qualità lana vergine\", ha spiegato il direttore dell\'Istituto Pasquale De Angelis.


Un vecchio setificio del settecento a Fermo, è diventato la sede dell\'Istituto, che conta attualmente trecento iscritti e conta di raddoppiarli entro due anni, inoltre ha avviato contatti con le regioni vicine. Tra gli iscritti il quaranta per cento è rappresentato da imprese della provincia di Macerata. I nuovi soci sono circa cinque a settimana, per la maggior parte produttori di calzature ed abbigliamento, ma non mancano i settori del mobile e dei prodotti di consumo.


\"Abbiamo fatto un lavoro lungo cinque anni, puntando ad un obiettivo che non è per tutti, ma per un\'imprenditore che abbia buone maestranze, profonda conoscenza dei processi produttivi, che scommetta nel produrre in Italia, un prodotto di qualità e che magari non abbia un marchio\", ha spiegato De Angelis.


L\'invenzione è il marchio \"100 % made in Italy\", che si sostanzia in un cartellino con un ologramma a sei livelli, come quello delle banconote, in cui viene scritto un numero di serie, da applicare ad ogni prodotto. La certificazione viene concessa dopo accurati controlli sui processi produttivi. Con il cartellino ogni prodotto diventa rintracciabile, direttamente collegato con il produttore. Il pubblico destinatario della campagna è amante del lusso, della buona qualità, dei prodotti curati con passione.


\"Ci è sembrato giusto dare il nostro sostegno a un Istituto che certifica prodotti integralmente made in Italy - commenta l\'assessore provinciale alle attività produttive Daniele Salvi - Per il sistema produttivo maceratese il made in Italy, infatti, rappresenta una grande potenzialità cui abbinare le peculiarità del territorio tramite la compagna informativa collegata\".


La campagna promozionale \"100% made in Italy\"si svolge attraverso pubblicità su riviste specializzate, presenza ad esposizione, distribuzione di catalogo con i prodotti, marketing diretto e via web, con il sito www.madeinitaly.org.









Questo è un articolo pubblicato il 08-04-2008 alle 01:01 sul giornale del 08 aprile 2008 - 1099 letture

In questo articolo si parla di economia, monia orazi





logoEV