Castelraimondo: \'Io e la mia ombra\' ultimo appuntamento stagione teatrale

2' di lettura 17/04/2008 - Ultimo appuntamento con la stagione teatrale, sabato 19 aprile con \"Il fu Mattia Pascal\", liberamente ispirato a Pirandello a cura della compagnia Ruvido Teatro.

Lo spettacolo nasce e si sviluppa come metafora della vita sfortunata, ma unica, di Mattia Pascal, incorniciato in un percorso tra sogno e realtà, ironia e verità. La storia è un susseguirsi di immagini e quadri in cui il personaggio Mattia diventa specchio immaginato di sé stesso, in un continuo rimando a quella realtà che gli sfugge. I temi sono sviluppati attraverso un alone di fantasia ironica, simbolica, come se il protagonista volesse prendersi e prendere in giro. E\' un Mattia che si rifugia nella memoria onirica, in cui tutto e niente è possibile. E\' uno messinscena che legge il romanzo di Pirandello attraverso l\'annullamento della realtà, costruendo atmosfere che preludono a quella fuga dal vivere del protagonista, con toni tra il reale e la metafora, sottolineato, tra il serio e il farsesco, dal famoso modo di dire: \"è rimasto letteralmente in mutande\".



Attraverso una lettura simbolica dei fatti che accadono, connotati da atmosfere dense di rimandi a situazioni vissute dal protagonista, si è cercato di privilegiare il mondo psicologico dei personaggi presentandoli attraverso il loro immaginario. Anche questo Mattia usa un suo linguaggio e un suo modo di vedere le cose, inserito in un continuo vortice di cambiamenti e trasformazioni che lo costringono ad assumere nello spettacolo identità, ma anche impressioni diverse. In questo senso anche la colonna sonora, diventa un sottotesto dello spettacolo, accentuando i caratteri dei personaggi e delle situazioni.



Con Adriana Barone, Angela Allegrini, Carla Genovese, Carlo Valente, Cinzia Montagnoli, Cristiano Ciappelloni, Giorgia Mantini, Lara Gaggini, Luca Cruciani, Marco Romaldini, Matteo Aringoli, Riccardo Bruciaferri, Roberto Giovannetti, Rosella Sorbellini, Vania Marcato




Lo spettacolo inizia alle 21.15, il costo dell\'abbonamento per le tre serate è di 25 euro, l\'ingresso alla singola serata è di 12 euro, ridotto 10 euro (ragazzi fino a 12 anni, adulti oltre i 65 anni, soci Ruvido Teatro). Biglietti in vendita presso il palazzo comunale (Piazza della Repubblica), il giovedì pomeriggio dalle 16 alle 19 ed il sabato mattino dalle 9 alle 13. Il giorno della rappresentazione il botteghino sarà aperto dalle 20.30 presso il teatro comunale, e dalle 9 alle 13 nel palazzo comunale.


Infolinee: 339 3994658 o 338 2595480







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-04-2008 alle 01:01 sul giornale del 17 aprile 2008 - 977 letture

In questo articolo si parla di





logoEV