Civitanova: le polveri sottili soffocano la città

Traffico 1' di lettura 17/04/2008 - Ben sette città delle Marche hanno superato, nei soli primi tre mesi del 2008, il limiti imposti dalla legge per i livelli di polveri sottili.

Tra le città “nere”, che hanno superato il limite massimo di pm10 dei 50 milligrammi per metro cubo già oltre i 35 giorni all\'anno, figurano Senigallia, Marina di Montemarciano, Pesaro, Civitanova e Campolungo di Ascoli. A queste città si aggiungono Jesi e Porto S.Elpidio, arrivate a 35 sforamenti.


Il picco si è stato registrato a marzo a Marina di Montemarciano, in provincia di Ancona, quando le pm10 sono arrivate addirittura a 130 milligrami per metro cubo.

Il limite delle PM2,5 (piu\' sottili delle PM10) è stato superato invece nelle centraline di rilevamento di Ancona, Jesi, Montemarciano, Chiaravalle e Pesaro. A rendere noti i dati piuttoto allarmanti dello smog marchigiano è stata l\'Arpam, l\'Agenzia regionale per l\'Ambiente.






Questo è un articolo pubblicato il 17-04-2008 alle 01:01 sul giornale del 17 aprile 2008 - 1152 letture

In questo articolo si parla di attualità, traffico, giulia mancinelli, chiaravalle, polveri sottili, marina di montemarciano, jesi, senigallia, ancona, pesaro, civitanova marche, porto sant\'elpidio, campolungo di Ascoli





logoEV