Civitanova: le polveri sottili soffocano la città

Traffico 1' di lettura 17/04/2008 - Ben sette città delle Marche hanno superato, nei soli primi tre mesi del 2008, il limiti imposti dalla legge per i livelli di polveri sottili.

Tra le città “nere”, che hanno superato il limite massimo di pm10 dei 50 milligrammi per metro cubo già oltre i 35 giorni all\'anno, figurano Senigallia, Marina di Montemarciano, Pesaro, Civitanova e Campolungo di Ascoli. A queste città si aggiungono Jesi e Porto S.Elpidio, arrivate a 35 sforamenti.


Il picco si è stato registrato a marzo a Marina di Montemarciano, in provincia di Ancona, quando le pm10 sono arrivate addirittura a 130 milligrami per metro cubo.

Il limite delle PM2,5 (piu\' sottili delle PM10) è stato superato invece nelle centraline di rilevamento di Ancona, Jesi, Montemarciano, Chiaravalle e Pesaro. A rendere noti i dati piuttoto allarmanti dello smog marchigiano è stata l\'Arpam, l\'Agenzia regionale per l\'Ambiente.






Questo è un articolo pubblicato il 17-04-2008 alle 01:01 sul giornale del 17 aprile 2008 - 1152 letture

In questo articolo si parla di attualità, traffico, giulia mancinelli, chiaravalle, polveri sottili, marina di montemarciano, jesi, senigallia, ancona, pesaro, civitanova marche, porto sant\'elpidio, campolungo di Ascoli


Luigi Rebecchini

E il futuro purtroppo non è roseo. E\' facile prevedere che la variante al PRG votata e sostenuta dal PD e dal partito di Pecoraro Scanio venti giorni fa, aggraverà la situazione. Basta pensare solo all\'attrazione di traffico che genererà il nuovo centro direzionale-artigianale che dovrà sorgere presso il casello autostradale (area già ora problematica).

Mario Battaglioni

Speriamo che con la bella stagione il risultato migliori un pochino sperando che la gente sia stimolata ad abbandonare l\'auto per usare invece la bicicletta anche se le piste ciclabili diSenigallia sono quelle ceh sono

A roma per il Giubileo hano realizzato una nuoca e avveniristica chiesa tutta in cemento, e hanno voluto provare un nuovo tipo di cemento studiato apposta.<br />
Cosa centra questo?<br />
Bhe, ve la riassumo, pare che entrando in contatto con gli agenti inquinanti del traffico (polveri sottili etc..), si abbia una reazione che tende a purificare l\'aria.<br />
Ora se fosse vero, e se la nuova circonvallazione prevedesse in parte l\'uso di questo nuovo materiale (ammesso non costi un\'enormità), si avrebbero due risultati: riduzione del traffico (e dell\'inquinamento) sulla vecchia SS16 e in un certo senso riduzione di inquinanti sulla nuova strada.

C\'era un progetto, mai preso in considerazione, <br />
dalle forze politiche senigalliesi.<br />
presentato da un politico avverso <br />
sig Baldassarri, alleanza nazionale.<br />
toglieva la ferr ,declassava l\'attuale autostrada<br />
in ss. spostava le stesse piu\' a owest<br />
creando la mobilita\' verso la zona industriale delle Casine e della zona ind. di Ripe. <br />
ma il pd il ds il verde il pci rc<br />
non ne hanno mai voluto sapere nulla.<br />
andate ha lavorare,<br />
forse li farete meno danni.

\"andate a lavorare\" si scriverebbe senza \'h\' (\"a lavorare\" e non \"ha lavorare\") perchè questa non si è spostata più ad ovest dell\'italiano (o almeno non così tanto) :-)<br />
sul concetto però sono d\'accordo... ma nemmeno troppo.<br />
Saluti

gabriele centurelli

Quel signore si beava di genialità non sue..<br />
Semplicemente parlava del corridoio adriatico, creatura ormai mitologica che prevede l\'asse di mobilità principale all\'altezza circa di Fabriano.<br />
Dove peraltro sempre avrebbe dovuto essere l\'autostrada, senonchè i più furbi nel 70 pensarono che avrebbe tenuto troppo lontani i turisti.. ma questa è storia<br />
<br />
La centralina atmosferica e dell\'aria di montemarciano e di senigallia sono centraline TU cioè di traffico urbano, potete controllare sul sito della provincia e dell\'ARPAM.<br />
E sono un doppione l\'una dell\'altra, tant\'è vero che a senigallia sarebbe meglio spostarla in un parco, per misurare il cosiddetto FU (fondo urbano) molto più significativo per le nostre vite di tutti i giorni.<br />
Vi stupisce che abbiamo valori così alti, quando il naso che annusa è posto direttamente sul tubo di scappamento?<br />
E lungi da me l\'idea di magnificare Senigallia come la patria dell\'aria pura, ma io non vivo alla curva della penna, come quasi tutti noi.. E che i clienti del Senbhotel non se la prendano a male.. :)<br />
<br />
Firmato <br />
Un trafficante