Macerata: Niccolò Fabi racconta il Sudan

Niccolò fabi 3' di lettura 18/04/2008 - Una serata \"speciale\" per presentare il video \"Live in Sudan\" e le esperienze in Africa.  Il notissimo cantante sarà ospite della SETTIMANA MISSIONARIA 2008 organizzata dall\'Associazione M.G.S. - SER.MI.G.O. a Macerata

Non solo far conoscere la difficile realtà dell\'Africa e dei problemi che l\'affliggono, ma soprattutto proporre un\'immagine diversa, positiva e vitale di questo continente che nel nostro comune immaginario è terra di sola miseria, povertà e malattia. E\' questo il senso di \"LIVE IN SUDAN\" e, soprattutto, della serata di venerdì 18 aprile al Teatro Don Bosco di Macerata con NICCOLÒ FABI (ingresso gratuito).


E\' l\'evento clou della SETTIMANA MISSIONARIA 2008, organizzata dall\'Associazione di Volontariato ONLUS M.G.S-SER.MI.G.O., da anni protagonista nel territorio nell\'attività di sensibilizzazione e nel sostegno di progetti di sviluppo in Kenya, Sudan e Tanzania.

\"Live in Sudan\" racconta un viaggio. La sua ragione iniziale è tenere un concerto di beneficenza a Khartoum. La sua destinazione finale è il centro salesiano di El Obeid a cui donare l\'incasso. I protagonisti sono Niccolò Fabi i suoi musicisti e il Sudan.


Il concerto, che si è tenuto nell\'anfiteatro della scuola internazionale di Khartoum il 4 giugno 2007 ed è stato organizzato dall\'ambasciata italiana in Sudan, diventa quindi il pretesto per raccontare il tentativo di un gruppo di musicisti italiani di approfondire il rapporto con un paese africano profondamente provato da anni di guerra civile. Il documentario segue gli incontri con i musicisti sudanesi con cui hanno condiviso il palco, con Gino Strada che ha presentato loro l\'appena inaugurato ospedale di Emergency a Khartoum, con padre Vincenzo Donati e i ragazzi del Darfur nel centro di El Obeid, con la gente del Sudan e la sua generosità. Si raccontano le piccole grandi difficoltà di organizzare per la prima volta in Sudan il concerto di un artista occidentale ma soprattutto di quando il desiderio di fare della solidarietà diventa un impegno concreto di presenza fisica, di conoscenza e arricchimento reciproco e fare il musicista o il diplomatico il chirurgo o il prete ricerca la sua più profonda dignità.


Una serata unica ed irripetibile in cui Niccolò Fabi racconterà il suo fantastico viaggio e dialogherà con i giovani volontari dell\'Associazione M.G.S.-SER.MI.G.O. che hanno vissuto un\'esperienza in terra Africana.

Per sottolineare l\'eccezionalità dell\'evento e la dimensione socio-politica delle questioni proposte, nell\'organizzazione della serata e dell\'intera Settimana Missionaria sono stati coinvolti i più importanti Enti ed Associazioni locali, tra i quali la Provincia di Macerata, il Comune di Macerata, il Consiglio Regionale delle Marche, l\'Ambito Sociale XV, la Facoltà di Scienze Politiche dell\'Università di Macerata, la Fondazione CARIMA ed il Centro Servizi per il Volontariato.


La serata con Niccolò Fabi anticipa il concerto/testimonianza \"Note di Solidarietà\" di Sabato 19 aprile: la città sarà animata da un mix di musica, testimonianze, video, sulle note di gruppi emergenti e band formate da giovani di altre nazionalità (Senegalesi, Nigeriani, Peruviani). Appuntamento dalle ore 18.00 in Piazza Cesare Battisti. Inoltre, fino alla stessa giornata di Sabato è aperta la mostra fotografica \"Terre che si scambiano i colori\" presso i locali del CineTeatro Italia: una serie di istantanee prodotte dei volontari che hanno vissuto l\'esperienza estiva in missione, per testimoniare con le immagini la vitalità, le contraddizioni, gli sguardi, la miseria, le gioie del continente Africano.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-04-2008 alle 01:01 sul giornale del 18 aprile 2008 - 1454 letture

In questo articolo si parla di





logoEV