Recanati: esposizione dei dipinti restaurati dalla chiesa di Sant\'Agostino

recanati mc sant\'agostino 3' di lettura 18/04/2008 -

Saranno esposti al pubblico, fino al prossimo 15 giugno, nella sala antistante l\'Aula magna del Palazzo comunale i cinque dipinti restaurati provenienti dalla chiesa di sant\'Agostino. Si tratta di un primo nucleo di opere che fa parte di un progetto complessivo di recupero delle pale d\'altare della chiesa recanatese, curato e finanziato dalla Soprintendenza per i Beni storici artistici delle Marche-Urbino. 



A presentare l’evento saranno, domenica prossima (20 aprile) il comune di Recanati, la Diocesi di Macerata e il Ministero per i beni e le attività culturali, tramite la Direzione regionale per i Beni culturali e paesaggistici delle Marche e la Soprintendenza per i beni storici artistici ed etnoantropologici delle Marche-Urbino. La mostra, dal titolo “Opere restaurate dalla chiesa di Sant’Agostino”, sarà inaugurata alle ore 18, mentre alle ore 21 al Teatro Persiani sarà proposto un concerto, ad ingresso gratuito, di Marco Poeta.


La manifestazione nel Palazzo comunale si aprirà con l’intervento del sindaco Fabio Corvatta, seguiranno le relazioni di Lorenza Mochi Onori e Gabriele Barucca, rispettivamente soprintendente e responsabile della provincia di Macerata della Soprintendenza per il patrimonio storico artistico ed etnoantropologico delle Marche-Urbino. La presentazione si chiuderà con l’intervento della restauratrice Licia Tasini.


I dipinti restaurati sono il “Martirio di San Lorenzo” e la “Madonna col Bambino in gloria e Santi” entrambi di Filippo Bellini, i “Santi Nicola da Tolentino, Chiara da Montefalco, Rita da Cascia e Giglielmo di Malavalle” di un pittore anonimo dell’inizio del XVIII secolo, la “Madonna con Bambino e Santi” di Pier Simone Fanelli e i “Santi Biagio, Apollonia, Agata e Lucia in adorazione della Vergine col Bambino” di Agapito Vitto.


Tutti i dipinti, escluso il Martirio di San Lorenzo – spiega la restauratrice Licia Tasini – erano stati oggetto di puliture che avevano inaridito il colore, conferendo alle superfici pittoriche un aspetto grigio e opaco. Per il restauro delle opere sono state effettuate operazioni di pulitura delle superfici pittoriche, consolidamento del colore, sutura delle lacerazioni della tela, incollaggio di strisce perimetrali per il tensionamento dei dipinti sui telai lignei, anch’essi restaurati, fatta eccezione per quelli con la Madonna e Santi del Bellini e con San Nicola da Tolentino che sono stati sostituiti. Sono state eseguite anche operazioni di stuccatura, integrazione pittorica delle lacune e verniciatura finale. La pulizia del dipinto con la Madonna e Santi di Bellini ha permesso di rileggere la firma dell’autore dipinta sotto il piede del San Giovanni”.


Nell’ambito della manifestazione per le opere restaurate, in serata, il Teatro Persiani ospiterà il Concerto di Poeta dal titolo “Nel fragoroso silenzio di Dio”, omaggio al monaco scrittore cistercense Thomas Merton. Il concerto è ad ingresso gratuito. Per prenotazioni ci si può rivolgere alla biglietteria del Teatro Persiani aperta dal martedì al sabato dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 16 alle ore 20 oppure chiamare il numero 071.7579445.


La mostra, allestita nella Sala antistante l’Aula magna del Palazzo comunale, resterà aperta dal 20 aprile al 15 giugno.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-04-2008 alle 01:01 sul giornale del 18 aprile 2008 - 939 letture

In questo articolo si parla di cultura, recanati, Comune di Recanati





logoEV