Montefano: bambina investita se la cava con una gamba rotta

ambulanza 1' di lettura 24/04/2008 -

Due bambine di 4 anni sono state investite ieri pomeriggio in due zone diverse delle Marche. La tragica combinazione è avvenuta prima a Montefano in provincia di Macerata, e un\'ora più tardi a Camerano di Ancona.



La prima bambina, di Montefano, stava giocando con la sorellina davanti alla propria casa, che si trova in via Pietro Ghergo, quando distratta dal gioco è andata in mezzo alla strada ed è stata investita da un\'automobile.


La piccola sbalzata via dall\'auto è rimasta inizialmente a terra priva di conoscenza, e trasportata subito dopo dalle ambulanze del 118 all\'ospedale regionale. Le sue condizioni che sembravano preoccupanti subito dopo l\'incidente, sono fortunatamente migliorate, la bambina è infatti ora ricoverata solo per la frattura di una gamba.


A Camerano verso le 17.30 un\'altra bambina è stata ugualmente investita. L\'incidente è avvenuto all\'interno del parcheggio di un centro commerciale della città, dove la piccola è stata subito soccorsa dal personale sanitario del centro stesso.


L\'ambulanza l\'ha poi trasportata all\'ospedale pediatrico del Salesi di Ancona, dove è stato diagnosticato alla bimba una frattura al piede destro e una ferita lacero contusa, che però non sono gravi.


La zia della piccola, incinta, rimasta scioccata per quanto accaduto alla nipotina ha ricevuto anch\'essa assistenza sanitaria di primo soccorso.


di Alessandra Tronnolone
redazione@viveresenigallia.it




Questo è un articolo pubblicato il 24-04-2008 alle 01:01 sul giornale del 24 aprile 2008 - 1060 letture

In questo articolo si parla di cronaca, alessandra tronnolone, camerano, montefano, ambulanza


russo salvatore

io sono russo salvatore padre della bambina investita a camerano la bambina non riporta solo una frattura sopra la caviglia del piede destro ma ha anche una frattura alla testa che lunedi\' i medici hanno deciso di operare perche\' compromettente per il futuro della piccola e l\'investitore non si e degnato neanche di una telefonataconsiderando l\'elevata velocita\' che sosteneva in un parcheggio privato

Anonimo

Le auguro tutto il bene possibile e che la sua bambina guarisca in fretta. <br />
Alessandra




logoEV