Caldarola: inaugurato l\'Antiquarium di Pievefavera

pievefavera dall\'alto 1' di lettura 28/04/2008 -

Il borgo medievale di Pievefavera, affacciato sul lago è da tempo sede di un\'importante area archeologica, i reperti trovati, dalla preistoria all\'età romana sono stati raccolti nell\'Antiquarium



E\' stato inaugurato lo scorso 24 aprile l\'Antiquarium di Pievefavera. Il museo raccoglie gli importanti reperti dell\'area archeologica di Pievefavera, che testimoniano la presenza umana sin dalla preistoria, per arrivare all\'età romana, di cui resta come importante testimonianza, un\'antica villa romana con terme che si affacciava sul lago, databile tra la fine della repubblica ed il primo secolo dell\'impero romano.


Il nuovo museo è adiacente all\'area archeologica, i reperti sono stati catalogati e restaurati e sistemati in modo da garantire la migliore fruibilità per il pubblico. Prima l\'esposizione era raccolta all\'interno della chiesa, nel piccolo borgo medievale. Il toponimo del borgo, Pievefavera, è composto da Pieve, il nome che nei primi secoli del cristianesimo si dava ad una chiesa ed al territorio circostante, e Favera, derivante da Faveria, l\'antico insediamento romano posto più in basso dell\'attuale nucleo abitato, sorto nel medioevo, per il trasferimento degli abitanti in cima alla collina.



Nella foto dal sito del Comune: Pievafavera vista dall\'alto








Questo è un articolo pubblicato il 28-04-2008 alle 01:01 sul giornale del 28 aprile 2008 - 1024 letture

In questo articolo si parla di cultura, monia orazi, pievafavera, caldarola, antiquarium