Tolentino: Gioacchino Murat alla rievocazione storica

cavalleggeri tolentino 815 2' di lettura 09/05/2008 -

Il discendente del famoso personaggio ha suggellato con la sua presenza la rievocazione storica della famosa battaglia di Tolentino. Una fastosa cerimonia ha rievocato lo scontro, fra l\'esercito napoletano di Murat e quello Austriaco, che rappresenta il primo episodio del Risorgimento.



Centonovantatrè anni dopo l\'epico scontro,avvenuto il 3 e 4 maggio 1805, un nugolo di personaggi vestiti con le sgargianti uniformi dei soldati murattiani ed austriaci hanno fatto rivivere negli stessi luoghi di Tolentino la battaglia che decise le sorti del Re di Napoli e del suo sogno protorisorgimentale; egli infatti troverà la morte poco dopo, il 13 ottobre dello stesso anno a Pizzo Calabro.


La manifestazione che per un attimo ha riportato indietro l\'orologio della Storia, facendo disputare come allora ai combattenti il possesso dello splendido Castello della Rancia o il Torrione di San Catervo, è stata organizzata dall\'infaticabile Presidente dell\'Associazione Tolentino 815, Paolo Scisciani ed ha visto la partecipazione di gruppi in costume di tutta Italia, provenienti da Ferrara, da Pizzo Calabro, da Caltanisetta, da Potenza, oltre che dalla Lituania e dalla Francia, capeggiato quest\'ultimo dal più diretto discendente di Gioacchino.


Non è mancato un importante convegno di studi storici murattiani. L\'Italia del Gusto ha voluto partecipare all\'evento, dando tutto il proprio appoggio.
Crediamo infatti che queste manifestazioni siano un ottimo strumento per far conoscere e caratterizzare i borghi che sono stati toccati dalla Storia.


Le numerosissime persone che in questi giorni hanno assistito alla manifestazionei hanno infatti potuto assistere ad una suggestiva rievocazione, con gli attendamenti ed il rancio delle truppe e le cariche della cavalleria, ma hanno potuto anche vedere i bellissimi monumenti di questa cittadina e visitare i suoi interessantissimi Musei, da quello archeologico presente nel Castello della Rancia a quello della Caricatura, sempre a Tolentino, a quello delle Attrezzature e degli utensili del Vino Cotto di Loro Piceno.


Ovviamente la conoscenza della zona è stata ancora più approfondita per coloro che si sono recati per la Cena di Gala a Villa Dama, un magnifico ristorante nei pressi del Castello della Rancia, immerso in uno splendido parco naturale; essi infatti hanno potuto degustare tutta la bontà della cucina picena, fatta di sapori netti, genuini.


Ci ha talmente entusiasmato questa manifestazione che subito abbiamo proposto al Sindaco di Solferino, Sig.ra Maria Orazia Mascagna, di organizzare assieme a Tolentino un incontro per l\'istituzione di un evento denominato:\"I Parchi della Storia\", in cui i rappresentanti di luoghi che furono sede di importanti eventi storici, come appunto Solferino e Tolentino, discutano su come poter servirsi di questa circostanza per caratterizzare e valorizzare il territorio, dando impulso a quel turismo diffuso, interessato alla cultura, non meno che alla gastronomia e alla qualità della vita, che è la ragione dell\'impegno e dell\'azione de L\'Italia del Gusto.






Questo è un articolo pubblicato il 09-05-2008 alle 01:01 sul giornale del 09 maggio 2008 - 1338 letture

In questo articolo si parla di attualità