Civitanova: Coldiretti favorevole all\'ordinanza per usare l\'acqua del Chienti a fini irrigui

acqua 1' di lettura 29/05/2008 - \"La decisione del Comune di Civitanova di permettere l\'utilizzo dell\'acqua dei pozzi per irrigare le colture risponde a una logica di buon senso e speriamo venga seguita ora anche dalle amministrazioni di Morrovalle e Montecosaro per evitare che le imprese agricole debbano subire ulteriori danni oltre a quelli già causati dall\'inquinamento del Chienti\".

E\' il commento del direttore di Coldiretti Macerata, Gabriel Battistelli, dopo l\'ordinanza decisa dal sindaco Mobili e dall\'assessore Marzetti. \"Non aveva senso che l\'acqua si potesse bere ma non usare per irrigare i campi, tanto più considerando i problemi di siccità che il territorio si trova ad affrontare a causa dei cambiamenti climatici - spiega Battistelli -, ringraziamo dunque il Comune civitanovese per la sensibilità dimostrata, anche se è chiaro che il problema della bonifica del Chienti va risolto\".


A tale proposito Coldiretti Macerata ha firmato una convenzione con un laboratorio di analisi per continuare a monitorare costantemente la situazione. \"Abbiamo anche contattato un gruppo di esperti per studiare un metodo efficace di bonifica del territorio - continua Battistelli -, poiché non è possibile che un\'area così importante per l\'economia continui a subire i danni arrecati in passato da persone senza scrupoli\". D\'altra parte Coldiretti Macerata rinnova l\'invito alle autorità a vigilare per evitare il ripetersi di fenomeni di sversamento di rifiuti nocivi, applicando la tolleranza zero.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-05-2008 alle 01:01 sul giornale del 29 maggio 2008 - 888 letture

In questo articolo si parla di attualità, civitanova marche, coldiretti, irrigazione, basso chienti





logoEV