Castelraimondo: mezzo secolo di dolcezza, festa per la gelateria Carnevali

gelato 1' di lettura 10/07/2008 -

Era il 28 maggio del 1958 quando una giovane coppia di sposi ha iniziato a lavorare in un \"caffè\" in Corso Italia. Un\'insegna semplice, un biliardo, le biciclette ed il mondo in bianco e nero di un piccolo paese di provincia, un piccolo bar con un grande cuore.



Passione, professionalità, lavoro e cordialità verso la clientela, giorno dopo giorno hanno costruito la realtà di quella che oggi è la Gelateria Carnevali. L\'incontro con un maestro gelatiere fiorentino, Piero Mantellini, ha dato il via alla magia ed al gusto unico del gelato \"firmato\" Carnevali, che l\'ha reso conosciuto in tutta Italia, ma anche all\'estero. Qualità delle materie prime, scelta attenta degli ingredienti in ogni fase della preparazione, ma soprattutto un lavoro \"fatto con il cuore\" hanno permesso a Costantino Carnevali, alla moglie Mamì e alla figlia Carla, di specializzarsi nella preparazione di un gelato gustosissimo, che ha vinto numerosi premi.


\"Ricordo due persone, che con un frigo portatile hanno portato il nostro gelato a Leningrado e Parigi - spiega Costantino Carnevali - Altri clienti affezionati tornano dalla Toscana, dalla Liguria e dall\'Umbria\". In occasione del 50esimo di attività, domenica 13 luglio, si terrà in corso Italia, uno spettacolo gratuito a partire dalle 18. Protagonista assoluto sarà il gelato, con tutta la sua freschezza ed i mille gusti.


Per tutto il pomeriggio saranno disponibili gonfiabili e giochi per bambini, ci sarà l\'animazione del \"The cuban show\", con musica, balli di gruppo e tante sorprese. A partire dalle 21 si esibiranno delle splendide ballerine, direttamente dal Carnevale di Rio \"The Brasilian Show\". Alle 21.30 cabaret del Mago Mancini e a partire dalle 22.30 la musica di tutti i tempi con l\'animazione dei \"Sun Beat Air\".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-07-2008 alle 01:01 sul giornale del 10 luglio 2008 - 913 letture

In questo articolo si parla di attualità, monia orazi