San Severino: il grido di libertà del coro di Taiwan

1' di lettura 21/07/2008 - I valori della democrazia e della libertà e il rispetto della dignità umana e del proprio credo religioso sono stati i temi su cui ha posto l’accento Chou-seng Tou, ambasciatore della Repubblica di Cina presso la Santa Sede in occasione del concerto tenuto a San Severino dal Coro nazionale di Taiwan.

L\'ambasciatore, accompagnato da altre autorità diplomatiche, ha ricordato infatti la figura del gesuita maceratese e ha sottolineato l\'importanza dell\'iniziativa anche per far conoscere in Italia la realtà taiwanese sensibilizzando l\'opinione pubblica sui problemi legati ai difficili rapporti fra la Repubblica popolare cinese e gli \"Stati-satelliti\", fra cui - appunto - Taiwan che, assieme alle isole Pescadores, Quemoy e Matsu, compone la Repubblica di Cina.


Dopo l\'ordine del giorno approvato dal Consiglio comunale a sostegno del Tibet, il concerto del National experimental Chorus di Taiwan è stato un ulteriore gesto di solidarietà della città di San Severino nei confronti di chi sta portando avanti battaglie di civiltà dall\'altro capo del mondo. Gli oltre cinquanta elementi del coro hanno eseguito brani di Brukner, Mozart, Liszt e Brahms nella prima parte del concerto e hanno poi proposto al pubblico - nella seconda parte della serata - una serie di canti popolari del proprio Paese, particolarmente apprezzati e applauditi dagli spettatori.



Nella foto: il coro di Taiwan a San Severino assieme all\'ambasciatore Chou-seng Tou, ad altre autorità diplomatiche, al sindaco Cesare Martini, all\'assessore alla Cultura, Alessandra Aronne, e al presidente dell\'associazione \"Scoprendo l\'Italia\", Miguel Salvador Porcaro.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-07-2008 alle 01:01 sul giornale del 21 luglio 2008 - 967 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, san severino marche, Comune di San Severino Marche





logoEV