Centrale Turbogas: nuovo appello degli enti locali alla Regione

turbogas 1' di lettura 29/07/2008 - Gli amministratori del territorio hanno scritto una nuova lettera al presidente della Regione Marche, Gian Mario Spacca, e agli assessori della Giunta regionale chiedendo, con forza, un loro atto deliberativo che neghi l’intesa “Stato-Regione” per la realizzazione della centrale turbogas a Rocchetta di San Severino.

Il documento, condiviso dal presidente della Provincia, Giulio Silenzi, dall\'assessore provinciale all\'Ambiente, Carlo Migliorelli, e dai sindaci di San Severino (Cesare Martini), Treia (Luigi Santalucia), Pollenza (Sabrina Ricciardi) e Tolentino (Luciano Ruffini), ribadisce la netta contrarietà all\'impianto espressa da tutte le amministrazioni locali e dalle popolazioni residenti e ricorda la \"vocazione completamente differente di un territorio che ha fatto leva su un\'idea di sviluppo sostenibile legata soprattutto all\'edilizia rurale, alla valorizzazione del vino Doc e delle sue numerose ricchezze paesaggistiche e storico-culturali, come ad esempio l\'Abbazia di Rambona o l\'area archeologica di Pitino che proprio in questi mesi viene esaltata dalla stessa Regione Marche e dalla Sovrintendenza regionale nella mostra matelicese sugli antichi Piceni\".


Come noto, il pressing nei confronti della Regione - mai allentato in questi mesi da parte degli Enti maceratesi - è tornato a farsi sentire, anche a livello mediatico, pure su iniziativa del locale Comitato di cittadini (che a suo tempo raccolse oltre 11 mila firme contro la megacentrale di Rocchetta), in vista della Conferenza di servizi convocata a Roma per l\'8 agosto presso il Ministero dello Sviluppo economico.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-07-2008 alle 01:01 sul giornale del 29 luglio 2008 - 946 letture

In questo articolo si parla di attualità, san severino marche, Comune di San Severino Marche