San Severino: la centrale termoelettrica eccede i limiti del Pear

CentraleTermoelettrica| 1' di lettura 31/07/2008 - La realizzazione di una centrale termoelettrica da 370MWe da parte della società AGEM e ricadente nel Comune di San Severino, non è compatibile con le previsioni del Piano Energetico Ambientale Regionale che limita a 100 MWe i valori massimi per un impianto di tale tipologia.

Questo è quanto espresso dalla Conferenza di Servizi il 29 luglio scorso e la giunta regionale, riunita oggi a Campofilone (AP) ne ha preso atto recependo quindi il parere negativo espresso all’unanimità dai componenti della stessa Conferenza.


Dopo i due pareri positivi espressi recentemente dalla giunta regionale, per la realizzazione del rigassificatore Gaz de France e API Nova Energia, il parere per la costruzione di questa centrale termoelettrica a San Severino è di diniego poiché la taglia dell’impianto eccede ampiamente la soglia massima consentita dal PEAR.


La giunta ha anche dato mandato al dirigente del Servizio Industria di rappresentare tale posizione alla Conferenza dei Servizi convocata dal Ministero dello Sviluppo economico per l’8 agosto prossimo.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-07-2008 alle 01:01 sul giornale del 31 luglio 2008 - 929 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, centraole termoelettrica, PEAR, centraletermoelettrica





logoEV