A Macerata i ragazzi dell’Agorà dei giovani del Mediterraneo

2' di lettura 07/09/2008 - Sono stati ricevuti venerdì pomeriggio in Municipio i giovani che stanno partecipando all’Agorà dei giovani del Mediterraneo, in corso in questi giorni a Loreto. L’iniziativa, giunta alla settima edizione, si fonda sui temi della pace, dello scambio e della conoscenza tra giovani di nazionalità diverse e offre opportunità per stimolare forme di cooperazione sempre nuove.

Ventotto i paesi rappresentati ieri nella sala consiliare dove i giovani, accompagnati da Ernesto Olivero fondatore del Sermig di Torino (Servizio missionario giovani) e da don Francesco Pierpaoli del centro di Montorso, hanno ricevuto il saluto del sindaco tradotto in lingua araba, inglese e francese. Meschini ha espresso parole di soddisfazione nel vedere insieme così tanti giovani, provenienti anche da paesi in guerra, scambiarsi idee e progetti a testimonianza che un futuro diverso è fattibile.


Il programma è poi proseguito con la visita guidata della città, offerta dall\'Amministrazione comunale e la liturgia della parola con il vescovo monsignor Claudio Giuliodori che in Cattedrale ha presentato ai ragazzi le figure sacre simbolo della città nella diffusione dei valori di pace e solidarietà: da San Giuliano l\'ospitaliere, a san Vincenzo Maria Strambi, a Padre Matteo Ricci, del quale è stato letto il trattato sulla pace, alla Mater Misericordiae, patrona della diocesi.


Prima della cena e del saluto finale, al campo della Vittoria si è disputato l\'incontro di calcio tra la squadra di Macerata, della quale facevano parte i consiglieri comunali Andrea Beccacece, Andrea Netti, Alessandro Savi e il vescono Giuliodori e la compagine dei ragazzi dell\'Agorà. La partita è stata vinta dai rappresentanti locali con il risultato di 4 a 0.


Nella foto i ragazzi dell\'agorà del mediterraneo.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-09-2008 alle 01:01 sul giornale del 08 settembre 2008 - 913 letture

In questo articolo si parla di attualità, macerata, comune di macerata