Una performance videoteatrale venerdì al don Bosco

teatro 25/09/2008 - Lebensverkleidung (letteralmente in tedesco travestimento della vita), è una performance video-teatrale, che nasce dalla necessità di rappresentare un disagio tanto intimo e individuale quanto comune e radicato in ciascun essere umano: non conoscere il senso della propria esistenza.

Ma se la domanda \"Perché?\", che porgiamo a noi stessi, è perennemente in background, essa emerge a livello conscio ed è espressa solo quando, per eventi incontrollabili, crollano le dighe artificiali che costruiamo ogni giorno, indossando \"l\'abito\" che ci viene richiesto.


Un paio di scarpe abbandonate su una spiaggia davanti al mare in tempesta è l\'immagine di presentazione di Lebensverkleidung, opera multimediale che verrà messa in scena venerdì (26 settembre), alle 21,30 al Teatro don Bosco. Si tratta di uno spettacolo di Massimo Riccetti con Francesca Rossi Brunori e Gabriella Ciarlantini e Enza Scarangella che si occupa di immagini e videoproiezioni.

La rappresentazione integra diversi canali comunicativi, così come sostiene contemporaneamente molteplici possibilità interpretative, che si perdono e si ritrovano, fra presente, ricordi e sogni.


Anche i linguaggi utilizzati sono eterogenei: quello teatrale del corpo e della parola, l\'apparente realtà, e quello virtuale dell\'immagine e del suono, la reale apparenza.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-09-2008 alle 01:01 sul giornale del 25 settembre 2008 - 798 letture

In questo articolo si parla di teatro, macerata, spettacoli, comune di macerata