Tolentino: atto di indirizzo Assm Terme Santa Lucia

assm tolentino 3' di lettura 02/10/2008 - A conferma di quanto riportato nel documento di Budget 2008, il Consiglio di Amministrazione dell\'ASSM SpA ha illustrato, nell\'ambito del proprio Piano strategico 2008-2010, l\'intendimento di valorizzare al meglio alcuni \"asset\" facenti parte del proprio patrimonio e attinenti all\'attività termale (Terme, Imbottigliamento) e di valutare la possibilità di inserire, all\'interno del progetto organico complessivo, anche alcune aree di proprietà comunale circostanti lo stabilimento termale (di estensione complessiva pari a circa 4 ha) cui dare una destinazione d\'uso compatibile con il progetto e l\'Hotel Marche, attualmente di proprietà della Regione Marche.

A tal riguardo, le destinazioni ipotizzate sono: turistico/alberghiere con annesse strutture sportive; residenziali; termali e sanitarie. A tal riguardo l\'ASSM, in un proprio documento esplicativo aveva precisato che, per rendere operativa una tale ipotesi, riteneva necessario costruire un progetto che avesse le caratteristiche di rendere profittevole dal punto di vista patrimoniale ed economico un\'iniziativa rispondente a criteri industriali di business tipici di questo settore: a tale scopo risultava importante individuare uno o più partners privati interessati a costruire insieme un progetto che avesse credibilità sul mercato in cui si pensa di operare e che contenesse nel contempo tutti i criteri per una buona gestione. Riteneva opportuno, a tal fine, affidare un mandato ad una Società terza specializzata, in qualità di \"advisor\" che, una volta definiti gli obiettivi principali, potesse eseguire : la valutazione economico/patrimoniale degli \"asset\" da conferire; l\'individuazione e selezione di partner o/partners privati con valutazione preventiva della loro proposta imprenditoriale; la stesura del piano di fattibilità.


In considerazione del coinvolgimento nel progetto di beni di proprietà comunale - ricorda il Sindaco Luciano Ruffini - il Consiglio di Amministrazione dell\'ASSM ha richiesto all\'Amministrazione Comunale di acquisire, prima dell\'affidamento del mandato all\'\"advisor\", un atto formale di indirizzo da parte della stessa Amministrazione che autorizzi l\'ASSM a procedere in tal senso, ciò al fine di fondare il progetto stesso su volontà espresse dei soggetti pubblici partecipanti, fermo restando che qualsiasi successiva decisione verrà assunta solo a seguito di un esame approfondito da parte dei rispettivi organi amministrativi dei suoi contenuti e di tutti gli aspetti dell\'operazione prospettata. A tal proposito la Giunta Muncipale ha deliberato l\'assenso formale, già trasmesso al Presidente Feliziani, all\'approfondimento dell\'ipotesi formulata dall\'ASSM per la valorizzazione del comparto termale tramite affidamento ad un advisor dell\'incarico di redazione di un piano di fattibilità come sopra descritto autorizzando l\'inserimento, nel piano medesimo dei beni di proprietà comunale.


Inoltre il Presidente dell\'ASSM è stato invitato a trasmettere il piano di cui al punto precedente, non appena disponibile e comunque entro il 31 dicembre 2008 al fine di consentire le opportune valutazioni da parte dell\'Amministrazione comunale nonché la conseguente adozione degli atti di competenza. E\' infatti ferma intenzione dell\'Amministrazione Comunale - afferma il Sindaco Ruffini - la valorizzazione del polo termale di S. Lucia con un progetto organico di grande respiro, come quello ipotizzato dall\'ASSM SpA, che potrà risultare estremamente vantaggioso non solo per il rilancio dell\'attività termale, da sempre patrimonio di Tolentino, ma per creare sviluppi di interesse economico e occupazionale per la comunità locale. Inoltre l\'ipotesi formulata dall\'ASSM, al fine di apportare in un\'eventuale joint venture pubblico-privata capitali di considerevole consistenza da far valere in quota parte pubblica, di inserire nel progetto, oltrechè gli asset termali di competenza ASSM, anche i beni facenti parte del patrimonio comunale, consistenti in terreni di superficie pari a circa 4 ha circostanti all\'insediamento termale medesimo, risulta degno di tutta la nostra considerazione\".








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-10-2008 alle 01:01 sul giornale del 02 ottobre 2008 - 605 letture

In questo articolo si parla di





logoEV