Crisi dei mutui: azioni condivise per portare le imprese al centro

Banca Centrale Europea 1' di lettura 11/10/2008 - \"La crisi in corso impone azioni decise e condivise, prima che l\'impatto sull\'economia reale sia devastante: chiediamo alle istituzioni di coinvolgere il sistema della piccola e media industria manifatturiera, l\'unica produttrice di ricchezza che si consolida nel tempo, nell\'analisi della situazione e delle possibili vie di uscita. Basta con la finanza creativa, per reagire alla crisi bisogna da subito tornare a puntare sul mondo che lavora e produce\".  Questo è quello che chiediamo.

\"Negli ultimi due anni per le piccole e medie aziende manifatturiere l\'accesso al credito, soprattutto a medio e lungo termine, è diventato proibitivo. Le risorse sono state investite esclusivamente in operazioni finanziarie che non hanno prodotto beni di valore, ma solo \"carta\", che può sfumare per una giornata nera delle Borse\".


\"Aggiungo inoltre che la grande industria, vedi anche nella nostra Regione, ha lasciato il nostro Paese con tecnici e capitali scaricando su di noi i costi della mobilità e le conseguenze della disoccupazione. Il risparmio, i sacrifici delle famiglie, le piccole imprese e l\'agricoltura sono l\'unica via di uscita per assicurare benessere e futuro nel nostro territorio come nel resto del Paese\".



da Riccardo Montesi
Vice Presidente Confapi Ancona-Macerata




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-10-2008 alle 01:01 sul giornale del 11 ottobre 2008 - 742 letture

In questo articolo si parla di economia, confapi, banca centrale europea, Riccardo Montesi