\'Sereno variabile\' nel maceratese, tra tradizioni, borghi e tipicità

1' di lettura 25/10/2008 - Sono giunte in provincia di Macerata le telecamere di \"Sereno Variabile\" il fortunato programma di viaggi e turismo condotto su Rai 2 da Osvaldo Bevilacqua.

Protagonista della trasmissione, che in questa stagione raggiunge il traguardo di 30 anni di messa in onda, è il territorio italiano nei i suoi molteplici aspetti storici culturali artigianali e monumentali. Il programma sta ponendo particolare attenzione alle tradizioni, ai prodotti, ai sapori e in questi mesi autunnali propone anche week end legati alle tipicità del territorio. E nel maceratese queste occasioni non mancano, soprattutto legate ai vini ed ai prodotti del bosco.


Il conduttore e il regista Davide Frasnelli non hanno ancora definito il \"loro itinerario\" o almeno non lo hanno voluto svelare, ma di certo non mancherà una prolungata sosta a Macerata, città di Padre Matteo Ricci, dove le telecamere coordinate da Alessandro Ingargiola arriveranno lunedì prossimo. Domenica, invece, a fare da scenario per l\'enogastronomia sarà il Castello Pallotta di Caldarola. Qui su segnalazione della Provincia - a cui i curatori della trasmissione si sono rivolti espressamente per questo aspetto - protagonisti saranno gli allievi \"chef\" dell\'Istituto professionale alberghiero di Cingoli, dove le telecamere di Sereno Variabile hanno già effettuato delle riprese.


L\'intera trasmissione andrà in onda in un sabato pomeriggio di novembre, probabilmente l\'8.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-10-2008 alle 01:01 sul giornale del 25 ottobre 2008 - 968 letture

In questo articolo si parla di attualità, macerata, provincia di macerata





logoEV