Matelica: apertura con il botto per la stagione teatrale

marco paolini 3' di lettura 11/12/2008 -

Apertura con il pienone al Teatro Piermarini per lo spettacolo d\'apertura della Stagione affidato a Marco Paolini, che con sapiente e coinvolgente immediatezza trascina il pubblico nel vorticoso mondo autobiografico dell\'infanzia, in un susseguirsi di racconti e scenari cari alla generazione di mezzo, ma capaci di far scoprire anche ai più giovani un periodo dove le famiglie e i bambini crescevano sull\'onda del ritrovato benessere e di situazioni cariche di nostalgia come il mondo delle colonie.



Paolini riesce a coinvolgere nei suoi racconti, anche senza toccare quelle corde sensibili del teatro civile più impegnato, ma scavando nei nostri ricordi momenti particolari dell\'infanzia che sanno di terra dei campetti di periferia, di sapori e odori che forse non si trovano più, o farci immaginare la sequenza memorabile delle merendine e dei nomi abbinati che tanto hanno colpito la fantasia di noi ragazzi.

E\' un modo leggero e ironico, quello usato da Paolini, ma sempre efficace nel rendere affascinante un mondo ormai passato. Nello stesso tempo è credibile nel farci riflettere sul passaggio generazionale di ragazzi che scoprivano attraverso piccole azioni cosa voleva dire diventar grandi.

Memorabile la descrizione della vita in colonia, patrimonio oramai obsoleto per i giovani di adesso, ma che diventava scuola di formazione e crescita, attraverso il distacco dalla famiglia e il rapporto con i coetanei di altri luoghi.

Lorenzo Monguzzi (dei Mercanti di Liquore) ha accompagnato con le sue musiche diventando, a momenti, un personaggio dello spettacolo.

Il pubblico, proveniente da tutta la regione, ha molto gradito con ripetuti e caldi applausi durante tutto lo spettacolo, questa ennesima prova di Marco Paolini, che ogni volta riesce, attraverso una grande tecnica istrionica e di affabulatore, a creare quella dimensione di rapporto quasi familiare con le persone, tenendo sempre alto il ritmo e la tensione del racconto, fino a far passare le due ore di spettacolo senza accorgersene,


Marco Paolini è stato ospite del Teatro Piermarini per tre giorni. Ha così potuto provare lo spettacolo ed ha apprezzato, nei momenti liberi, la bellezza della Città di Matelica.

Venerdì l\'abbiamo anche coinvolto in una prova/incontro con gli allievi della Scuola di Ruvidoteatro. Un incontro proficuo per tutti. Per gli allievi che hanno potuto lavorare sui meccanismi di montaggio e preparazione di uno spettacolo anche dal punto di vista drammaturgico. Sia per il famoso attore che ha preso spunto dalla discussione per apportare alcuni cambiamenti allo spettacolo. Dopo l\'incontro i ragazzi di Ruvidoteatro hanno continuato la serata al ristorante con la compagnia al completo.


Insomma una serata ricca di fascino e atmosfera che ha riportato a Matelica l\'interesse per il teatro, e di sicuro auspicio per il proseguimento della Stagione teatrale.


Chi volesse vedere o rivedere lo spettacolo, verrà trasmesso in diretta su LA 7 giovedì 1 gennaio 2009 alle ore 21.00







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-12-2008 alle 01:01 sul giornale del 11 dicembre 2008 - 930 letture

In questo articolo si parla di teatro, matelica, spettacoli, ruvido teatro, compagnie locali, marco paolini, testi e tasti





logoEV