San Severino: \'Moreve ma se revviò\', il dialetto fa spettacolo

1' di lettura 03/01/2009 - Oggi, sabato 3 gennaio, la sala polifunzionale Italia (ex cinema Italia) di San Severino Marche ospita, a partire dalle 21,15, una serata di letture e recite dialettali dal titolo \"Moréve, ma se revviò\", organizzata dall\'associazione locale Mo.Re.Ve. (Movimento Recupero Vernacolo).

Nel corso della serata, che sarà presentata da Agostino Ciambotti, presidente dell\'associazione, gli attori del teatro dialettale locale Silvana Piantoni, Cesare Bordo e Aldo Merlini, leggeranno dialoghi e fiabe di Rossano Cacciatori, autore di punta del gruppo, nato a San Severino Marche.


Mariella Scattolini, sanseverinate, e Costantino Mariani di Castelraimondo, leggeranno poesie di loro composizione. Ci sarà anche uno spazio dedicato alla Romagna gestito dal cesenate Claudio Tesei. L\'ingresso è gratuito.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-01-2009 alle 01:01 sul giornale del 03 gennaio 2009 - 2724 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, san severino marche, Comune di San Severino Marche





logoEV