Prostituzione in provincia: intervista ad una giovane che fa \'la vita\'

prostituzione 2' di lettura 28/01/2009 -

Raluca (nome di fantasia di origine romena) 22 anni, viene dalla Moldava, la regione più povera della Romania ed è in Italia da due anni.Vive lungo la costa in un bilocale insieme ad una sua amica, che però per arrotondare lavora anche in un night il fine settimana.



La sua foto si trova in uno dei giornali di annunci. “Spesso ne metto più di una, con nomi diversi per avere più possibilità – racconta al telefono – le foto le scatto da sola a casa, poi con il computer le invio ai giornali”.

Come hai iniziato?

“In passato sono stata a Londra, facevo questo lavoro in appartamento ed ho continuato anche qui. Là c\'era molto lavoro. Sono arrivata in pullman, con la linea che collega tutti i giorni la Romania con l\'Italia.”

Sapevi che lavoro venivi a fare?

“Si certo.”

E con l\'italiano come hai fatto?

“In Romania si riceve la tv italiana con la parabola e già un po\' sapevo la lingua”

Cosa hai detto alla tua famiglia?

“Sanno che lavoro in un bar, così giustifico i soldi che mando loro a fine mese. Mia madre è stata male, gli sono serviti per pagare l\'ospedale. Ci sentiamo sempre con il computer. In Romania un laureato non prende più di 200 euro al mese e la vita è cara.”

Come ti organizzi per il lavoro?

“Metto le foto sui giornali, in zone diverse. I clienti cercano sempre quelle nuove. Ricevo le telefonate, poi i clienti e poi ad una certa ora stacco il cellulare. In media lavoro con cinque, sei persone al giorno”

Vuoi lasciare questo lavoro?

“Tra qualche anno si. Con un po di soldi da parte cambierò vita. Solo che adesso è dura mettere via i soldi. Spendo 500 euro per l\'affitto, altrettante per mettere gli annunci e c\'è una concorrenza fortissima. A volte si mette un annuncio e arrivano solo due clienti, e non basta per coprire le spese”.

Ti sono mai capitati brutti episodi?

“Per fortuna no. Il mio lavoro lo gestisco io, ma ho sentito di ragazze che hanno un\'organizzazione alle spalle. Devono dare a loro i soldi.”

Cosa ne pensi del disegno di legge sulla prostituzione?

“Che dopo aver fatto le multe passa un po\' di tempo e tutto torna come prima”






Questa è un'inchiesta pubblicata il 28-01-2009 alle 01:01 sul giornale del 27 gennaio 2009 - 943 letture

In questo articolo si parla di attualità, prostituzione, monia orazi





logoEV