Tolentino: in arrivo un libro sul \'monumento dei caduti\'

libro 2' di lettura 11/02/2009 - L’amministrazione comunale tolentinate ha deliberato di sostenere il progetto editoriale “In nome della vita”, riguardante la pubblicazione curata dal signor Luigi M. Armellini di un saggio sul Monumento ai Caduti di Tolentino di Angelo Zanelli, con il fine di promuovere la tutela, la conservazione, la conoscenza e la valorizzazione dell’opera d’arte, quale patrimonio storico-artistico particolarmente significativo della Città di Tolentino.

Nel 1938 veniva inaugurato il Monumento ai Caduti di Tolentino, una delle ultime opere di Angelo Zanelli (San Felice del Benaco, BS 1879 – Roma 1942), Professore di scultura nell’Accademia di Belle Arti di Roma, autore, tra l’altro, del fregio e della statua (la Dea Roma) che orna l’Altare della Patria e sovrasta la tomba del Milite Ignoto. Voluto dalla Amministrazione Comunale di Tolentino, a seguito della idea e della iniziativa di un Comitato Cittadino presieduto dal pittore tolentinate Francesco Ferranti, il monumento fu eretto in onore dei Cittadini caduti nella Grande Guerra, in un testo in cui vengono esaltati infine i cimenti della vita cui sono chiamate le nuove generazioni nella pace e oltre la guerra.


Nel corso del tempo il Monumento ha acquisito prestigio anche sul piano strettamente artistico, ponendosi quindi come parte integrante del Patrimonio storico-artistico della Città di Tolentino, da tutelare, conservare, valorizzare. Nel contesto della conoscenza e della valorizzazione del Monumento ai Caduti, l’Amministrazione comunale ha concordato con il Signor Luigi M. Armellini la stesura di un saggio sulle sculture del Monumento, da pubblicare a cura del Comune di Tolentino. Ai fini della pubblicazione, l’Amministrazione comunale ha inteso provvedere, tramite il Centro Stampa Comunale, al progetto grafico ed alla impaginazione del saggio.


Il comune tolentinate ha deliberato che il saggio sul Monumento ai Caduti, composto da 72 facciate e illustrazioni, può essere stampato con una tiratura di 500 copie per la diffusione gratuita presso gli Istituti di cultura, gli Istituti scolastici della Città, le principali Biblioteche Nazionali e Regionali, anche al fine di stimolare ulteriori ricerche ed iniziative di valorizzazione dell’opera.






Questo è un articolo pubblicato il 11-02-2009 alle 22:17 sul giornale del 11 febbraio 2009 - 964 letture

In questo articolo si parla di cultura, tolentino, libro, simone baroncia, monumento dei caduti





logoEV