Musicultura, il sostegno della Banca Popolare di Ancona

2' di lettura 13/02/2009 - La Banca Popolare d’Ancona sottolinea la necessità di contribuire al lavoro svolto da Musicultura per la musica italiana e il territorio Direttore Goffi “La Banca continuerà a dare il suo sostegno”

\"Musicultura è una realtà da salvaguardare perché dà speranza ai giovani e dà lustro a tutto il territorio. La Banca continuerà a dare il suo sostegno\": è con queste parole che il Direttore Generale della Banca Popolare d\'Ancona Luciano Goffi ha voluto confermare il sostegno festival musicale, che in questi giorni sta vagliando le migliori proposte della canzone popolare e d\'autore italiana, con le Audizioni Live al Teatro Filarmonica di Macerata.


Proprio perché in un periodo di crisi, economica e finanziara e di tagli alla cultura, l\'istituto marchigiano ha voluto infatti sottolineare l\'importanza di contribuire a manifestazioni come Musicultura, \"una delle poche rassegne musicali - secondo il Direttore Goffi - in grado di valutare la libera creatività di un nuovo talento e la sua maturazione, valori da sostenere in modo completo\". Per la Banca Popolare d\'Ancona il Festival ha anche il merito di costituire un importante polo di attrazione per il territorio marchigiano, contribuendo a valorizzarne gli aspetti storici, culturali, artistici, ambientali, imprenditoriali ed enogastronomici di maggior rilievo: un risultato tutt\'altro che scontato, importante per la crescita di tutta regione.


E\' in quest\'ottica che la UBI - Banca Popolare di Ancona si conferma project partner di tutte le fasi festival, finanziando anche il premio finale che andrà al vincitore assoluto di Musicultura: un assegno 20.000,00 euro. Una somma consistente, che permette al vincitore di proseguire il proprio lavoro e di dedicarsi alla sua musica con maggiore serenità.


Chi vincerà lo scopriremo sono a giugno, a conclusione delle serate finali del festival, che si terranno il 26, 27 e 28 giugno all\'Arena Sferisterio di Macerata.

Quello che sappiamo è che il futuro vincitore si cela tra i cinquanta concorrenti che in questi giorni stanno facendo le Audizioni Live al Teatro Filarmonica.


Questa prima fase del concorso, iniziata venerdì 6 febbraio e che si protrarrà fino al 15 febbraio, è finalizzata alla scelta di 16 finalisti, tra i quali il Comitato Artistico di Garanzia e il pubblico dovrà eleggere gli 8 vincitori della ventesima edizione che si esibiranno allo Sferisterio.


Con il 2009 Musicultura compie venti anni, e, benché sia cresciuta la portata mediatica e la grandezza della manifestazione, non ha mai perso la sua vocazione iniziale e il suo ruolo di sempre: dare visibilità ai giovani talenti della musica popolare e d\'autore italiana e compiere un\'azione concreta, di selezione e promozione di un certo tipo di creatività musicale, originale e di qualità, resa possibile anche grazie al sostegno illuminato di realtà come l\'istituto bancario marchigiano, la Banca Popolare di Ancona.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-02-2009 alle 16:11 sul giornale del 13 febbraio 2009 - 677 letture

In questo articolo si parla di attualità, macerata, musicultura, musicultura festival





logoEV