Tolentino: ancora polemiche sul tendone di Carnevale

carnevale 2' di lettura 25/02/2009 - Il tendone continua a scatenare la polemica a Tolentino. Rifondazione Comunista è intervenuta nei giorni scorsi contro i danni alla pavimentazione della piazza. Critiche al Comune. Non mancano le polemiche sul tendone da circo allestito per Carnevale dal Comune e dalla Pro Loco in piazza della Libertà.

Ancora il segretario della sezione tolentinate del partito, Roberto Muscolini, interviene, precisando il suo pensiero: \"Per chiarire meglio ai cittadini quello che succede politicamente a Tolentino, ed essendo impossibilitato a presenziare il prossimo tavolo di maggioranza per impegni personali improrogabili, torno sulla questione tendone per l\'ultima volta usando i mezzi di comunicazione. La questione dei \'sanpietrini\' va valutata in un ambito più ampio, e per completezza di informazione vado a spiegare il punto vero. Tempo fa era stata proposta la possibilità di installare un tendone, delle stesse dimensioni, in zona più \"sostenibile\" per la città per ovviare alla tragica mancanza del Teatro Vaccai. Sarebbe stato un teatro tenda in grado di accogliere eventi culturali importanti, dove poter accogliere rappresentazioni di livello internazionale. Inoltre il \"tendone\", se realizzato, avrebbe avuto la pretesa, secondo me lecita, di ospitare anche eventi locali, come quello realizzato per carnevale.


La proposta è stata bocciata, o se vogliamo usare termini meno forti, non è stata appoggiata. Uno dei risultati è che alcuni appuntamenti della stagione di prosa hanno traslocato in altri teatri della Regione. Tralasciando l\'aspetto economico che non è il punto vero, e sarebbe troppo lungo e credo inutile spiegare a chi non vuol capire, vorrei sapere da cittadino e non da segretario come la giunta o parte della stessa decide per il futuro \"culturale\" della nostra città. Non consideriamo una proposta secondo me ottima dell\'Assessore Seri che vuole un teatro tenda permanente per ospitare di tutto, e poi , e qui si che tornano fuori i \'sanpietrini\', diamo il permesso di installarlo nella piazza rovinandola e diciamoci la verità, con un impatto acustico (gli abitanti del centro l\'avranno sicuramente apprezzato fino alle 4.00 di stamattina) fuori da ogni ragionevolezza.


Tengo a precisare che la mia non è una critica a chi si è impegnato per la realizzazione della serata, ed a riguardo pensavo di essere stato abbastanza chiaro già nel primo comunicato. Sarei comunque grato a quegli esponenti della maggioranza che, in forma privata, mi sono stati solidali, se portassero la questione al prossimo tavolo di maggioranza. Tengo a precisare che tra questi non c\'è l\'Assessore Seri, e che, e qui mi ripeto, pongo la questione mezzo stampa vista la mia assenza forzata dalle attività politiche della settimana\".






Questo è un articolo pubblicato il 25-02-2009 alle 23:26 sul giornale del 25 febbraio 2009 - 830 letture

In questo articolo si parla di attualità, carnevale, simone baroncia





logoEV