Volley: Lube verso Praga, Seba: il derby una finale anticipata

lube volley 3' di lettura 03/04/2009 - Sta per scattare ufficialmente l’avventura della Lube Banca Marche nella final four della CEV Indesit Champions League 2008/2009. Alle 12.15 di domani i biancorossi atterreranno infatti a Praga, dove sabato alle 19.00 affronteranno Trento nella seconda semifinale in programma, dopo quella che alle 16.00 metterà di fronte i greci dell’Iraklis Salonicco ed i russi dell’Iskra Odintsovo.

Tutti a disposizione i giocatori della rosa di Ferdinando De Giorgi, che questo pomeriggio dirigerà l’ultimo allenamento con i palloni Mikasa al Palasport Fontescodella di Macerata, e domani pomeriggio sarà di nuovo in campo per effettuare un training tecnico nella maestosa “O2 Arena”, l’impianto da 18 mila posti che ospiterà l’evento. Il rientro a Macerata lunedì pomeriggio: Vermiglio e compagni avranno quindi due giorni di tempo per preparare la terza sfida dei quarti play off con Treviso, che si giocherà al Palasport Fontescodella di Macerata giovedì 9 aprile alle 20.30.

PARLA SWIDERSKI – Per il martello polacco l final four di Praga sarà la terza della sua carriera, dopo quelle giocate con la maglia del Mostostal Azoty Kedzierzyn nel 2001/2002 e 2002/2003 (rispettivamente ad Opole e Milano, ottenendo quarto e terzo posto). “Eventi del genere restano sempre nella memoria di un’atleta, sono grandi feste dello sport, occasioni speciali che ti fanno sentire molto fortunato per avere l’opportunità di viverle in prima persona dal campo”.

IL PRONOSTICO – “Penso che la nostra semifinale con Trento sia una sorta di finale anticipata – dice Seba – peccato che il regolamento ci abbia fatto scontrare prima dell’atto conclusivo. Si tratta di due delle squadre più forti del campionato italiano, che resta il più bello e difficile del mondo, dunque penso che la vincitrice di questa sfida scenderà in campo la domenica con la nomina di grande favorita. Anche se, badate bene, in manifestazioni come queste le soprese sono sempre dietro l’angolo”.

TRENTO – “Sarà una partita durissima per entrambe – continua Swiderski – di questo ne sono certo. Trento è una squadra con un grosso potenziale in attacco e molto forte in battuta, abbiamo visto tutti come sono riusciti a girare gara 1 dei play off con Vibo. Per noi sarà di conseguenza determinante fare molto bene in ricezione ed anche in difesa. Questo per quanto riguarda l’aspetto tecnico, ma anche quello mentale avrà il suo peso. Credo che entrambe le squadre arrivino a questo appuntamento al top della forma, oltretutto pure abbastanza tranquille per il 2-0 nella serie scudetto. Abbiamo avuto una settimana per recuperare dalle fatiche del campionato e concentrarci su questo evento, arriviamo a Praga carichi e volenterosi di non fermare la nostra marcia. Sarà una bella partita”.

TIFOSI POLACCHI – Dall’organizzazione della final four giunge voce che a Praga arriveranno molti appassionati di volley dalla Polonia: “E’ molto vicina – conferma Swiderski – e vista la grande passione con cui questo sport è seguito nella mia terra la cosa non mi sorprende affatto. Se tiferanno per me o per i due polacchi di Trento? Kedzierzyn, la città dove ho giocato prima di arrivare nel campionato italiano, è molto vicina alla Repubblica Ceca, e può contare su tifosi molto caldi e numerosi. Spero che almeno loro siano dalla mia parte”.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-04-2009 alle 15:22 sul giornale del 03 aprile 2009 - 837 letture

In questo articolo si parla di sport, macerata, lube, treia, volley, lube volley, lube banca marche, praga