Arte: megascultura per i 50 anni dalla fondazione dei Lions Macerata Host

massimiliano cacchiarelli 3' di lettura 05/04/2009 - Dopo il grande successo della sua seconda mostra personale a Londra, l’artista Massimiliano Cacchiarelli Principi detto “Miano” sta lavorando alla realizzazione di una megascultura, che sarà tra l’altro un pezzo unico, e che presto abbellirà la città di Macerata. Un progetto voluto dalla fondazione dei Lions Macerata Host, presieduta dall’avvocato Massimo Olivelli, per celebrare i 50 anni dalla fondazione del Club maceratese. L’opera è una grande scultura in bronzo e acciaio inox ispirata alla solidarietà.

A maggio “Miano” esporrà a Sarnano in una mostra organizzata dal noto gallerista Nello Arigoni. Per ben 20 giorni le sculture e le tavole pittoriche realizzate dal giovane artista maceratese hanno, per la seconda volta, conquistato la City. La mostra dal titolo enigmatico “Oltre i Portali” proponeva oltre 20 pezzi unici ed è stato possibile ammirarli dal 6 al 26 marzo alla GX Gallery di Londra, che dopo il successo dell’anno scorso, come promesso ha voluto riproporre le originali opere dell’artista maceratese. Ed ancora una volta è stato un successo sopra ogni aspettativa. Un incredibile successo di pubblico. La personale di “Miano” è stata visitata da personalità e importanti critici anglosassoni. Il talento e la creatività di Miano sono riuscite a far dimenticare la crisi economica ed ad affascinare gli appassionati d’arte che si sono susseguiti nella mostra per tutti e 20 i giorni di apertura. Numerosi pezzi sono stati sono stati apprezzati e molti sono già stati acquistati.

Dopo il successo della prima personale in terra d’Albione del 2008, Miano si riconferma tra gli artisti italiani più apprezzati a Londra. Davide Mengoli fondatore e direttore della GX Gallery di Londra ha constatato che tra l’artista maceratese e il gusto british c’è molto feeling, anche in questo periodo un po’ avaro con gli artisti, la cui creatività deve scontrarsi con la dura crisi economica in atto. Viva soddisfazione anche l’artista maceratese. “Ho realizzato opere che ritengo importanti se non altro perché testimoniano quella che secondo me rappresenta la vera devozione religiosa dell’uomo: la ricerca della Conoscenza. – sottolinea Massimiliano Cacchiarelli Principi - L\'Arte per me è, infatti, diretta manifestazione del Vero assoluto che sta oltre la nostra capacità di comprensione. Per condividere il senso intimo del mio lavoro, vi invito ad oltrepassare le apparenze ed a decifrare i molteplici simboli per l’interpretazione dei quali, ci ricorda l’autore, dimitte voces accipe sensum”.

Il successo londinese fa seguito ad una serie di eventi che hanno visto l’artista impegnato in varie parti d’Italia con la Galleria Arigoni di Macerata, come per esempio alla Fiera dell’Arte contemporanea di Padova, novembre 2008, in cui il noto gallerista maceratese proponeva opere dello scultore maceratese e di Sironi, Annigoni, Brindisi, Caffè, Cascella, Sassu e Schifano. Poi sempre con Arigoni ha partecipato alla Fiera dell’Arte contemporanea di Forlì, nel novembre del 2008 e nel febbraio 2009 ha esposto alla Fiera dell’Arte contemporanea di Genova. A Dicembre Cacchiarelli ha esposto a Venezia e precisamente a Mirano, dove ha proposto un vasto numero di sculture e tavole pittoriche.

Ed ora si è chiuso nel suo laboratorio d’arte a Montecassiano per realizzare una grande scultura che andrà ad ornare Macerata, grazie al desiderio dell’avvocato Massimo Olivelli che vuole così festeggiare i 50 anni dalla Fondazione dei Lions Macerata Host, di cui è presidente.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-04-2009 alle 17:34 sul giornale del 06 aprile 2009 - 2374 letture

In questo articolo si parla di cultura, macerata, giuliano rossetti





logoEV