Camerino: l\'Unicam ricorda il prof. Leopoldo Elia

università 16/04/2009 - La Facoltà di Giurisprudenza ed il Dipartimento di Scienze giuridiche e politiche dell’Università di Camerino organizzano per giovedì 16 aprile un incontro in memoria di Leopoldo Elia.

Il prof. Mario Dogliani, ordinario di Diritto costituzionale presso l\'Università di Torino nonché uno dei più cari ed autorevoli allievi di Leopoldo Elia, terrà infatti una lezione magistrale su \"Costituzione e diritto non scritto nel pensiero di Leopoldo Elia\" L’incontro, che sarà aperto dal saluto del Rettore Unicam prof. Fulvio Esposito, si terrà presso l’ Aula Carlo Esposito del Palazzo ducale con inizio alle ore 15. Sarà presente la famiglia del prof. Elia. “Abbiamo voluto organizzare l’incontro a Camerino – sottolinea il prof. Antonio Iannuzzi, docente della Facoltà di Giurisprudenza di Unicam – in considerazione del legame di Leopoldo Elia verso la città, testimoniato dal fatto che ha scelto di essere sepolto proprio a Camerino”. La comunità universitaria e la cittadinanza sono invitate a partecipare.


Nato a Fano nel 1925, il prof. Elia viene eletto nel 1976 giudice della Corte Costituzionale dal Parlamento in seduta comune. Nel 1981 viene eletto presidente della Corte Costituzionale. Allo scadere del triennio viene riconfermato presidente fino al termine del suo mandato novennale alla Consulta, nel maggio 1985. Elia è stato relatore di importanti sentenze tra cui, in particolare, alcune in tema di libertà personale, di libertà religiosa, di diritto di famiglia, di diritto sindacale, di diritto elettorale. Accanto ai numerosi incarichi in veste di giurista (è stato anche protagonista della legge per la Presidenza del consiglio), Elia ha avuto anche un ruolo nella politica italiana. Stretto collaboratore di Aldo Moro, nel 1986 entra nella direzione nazionale della Dc e nel 1987 viene eletto al Senato. Il suo impegno politico prosegue nel Ppi e nella Margherita restando in Parlamento fino al 2006. Nel governo Ciampi, nel 1993, assume la carica di Ministro delle riforme istituzionali.


Dal 30 maggio 1996 al 21 luglio 1998 e dal 22 luglio 1998 al 29 maggio 2001, è membro della Commissione affari costituzionali di palazzo Madama. Partecipa, inoltre, ai lavori della Bicamerale per le riforme. Elia è anche autore di numerose pubblicazioni giuridiche, tra cui saggi sulle forme di governo negli stati democratici e sull\'efficacia, all\'interno degli stati membri, del diritto della Comunità Europea.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-04-2009 alle 16:07 sul giornale del 16 aprile 2009 - 675 letture

All'articolo è associato un evento

In questo articolo si parla di cultura, università, università di camerino, camerino, Unicam