Macerata città della Cultura: Capponi, \'Non Macerata ma tutta la Provincia\'

franco capponi 22/04/2009 - Ho partecipato ieri ad un incontro sul tema di Macerata città della Cultura, organizzato dalla Camera di Commercio e dalla fondazione Carima con il patrocinio del Comune. Ho trovato molto interessanti le relazioni dei diversi relatori (dal professor Calafati, al vescovo Giuliodori, al pro rettore Lacchè e all’imprenditore Pierino Bellesi).

Ma a mio avviso più che parlare in senso univoco di una prospettiva di Macerata come città della cultura il discorso dovrebbe svilupparsi sul ruolo del capoluogo di Provincia che, tra l’altro, è una delle principale questioni attorno a cui ruota il programma elettorale del centro destra. A mio avviso oggi noi dobbiamo riavviare un discorso sulle funzioni complessive che ogni territorio dovrà svolgere in questa Provincia, ma mettendole in relazione al contesto regionale. Certamente Macerata ha uno stock culturale adeguato per essere considerata una città a prevalente funzione culturale, data anche la sinergia possibile con l’alta formazione universitaria. In pratica il policentrismo della nostra provincia deve essere coniugato con delle strategie che possano rappresentare una diversificazione delle specificità dell’intera aera vasta.

Se Macerata vuole essere la città della cultura, su questo dobbiamo concentrare le relazioni anche degli altri territori che hanno valenze culturali. Il riferimento inoltre ai valori della tradizione e del passato ma anche delle opere contemporanee deve essere armonico con gli altri progetti di sviluppo della città. A me non sembra congrua, invece, la qualità della sviluppo urbanistico della città di Macerata con i Comuni limitrofi, non appaiono adeguate le infrastrutture viarie che potrebbero mettere Macerata al centro di questo grande ‘raccordo anulare’ creato con il progetto quadrilatero nel cuore delle Marche. Mi riferisco alla viabilità di collegamento Ancona-Fabriano Perugia-Civitanova-Tolentino-Foligno. Proprio Macerata deve collegarsi agevolmente a questo anello. Una città della cultura, dell’architettura rinascimentale deve mostrare lungo queste vie d’accesso il rispetto della sobrietà urbanistica in modo da non renderla un’isola irraggiungibile agli occhi dei cultori, vale a dire di chi è appassionato di cultura.

E’ per questo che da tempo ci battiamo per una diversa impostazione del necessario adeguamento della Valpotenza . Siamo contro un ulteriore degrado in nome di una malcelata speculazione della trasformazione del centro fiere in un mega centro commerciale. Ci battiamo invece perché venga creata una porta, un ulteriore biglietto da visita (ad esempio un outlet delle qualità artistiche e artigianali) proprio per la città di Macerata. E’ oggettivamente importante inoltre rivedere una funzione territoriale dello Sferisterio, cioè, il più grande contenitore culturale a cui vengono destinate risorse della provincia per far riconoscere Macerata come capitale della cultura regionale.

Occorre che anche questo diventi un evento a servizio del territorio. E’ vero che oggi ci sono altri territori che aspirano a ottenere il primato di ‘città culturale’ e che in questi ultimi anni hanno investito molte risorse nel settore, come è avvenuto a Civitanova, dove è stato realizzato un vero progetto culturale che valorizza la vivacità produttiva di un territorio, coniugando contenitori tradizionali a eventi costruiti ma con una grande attenzione. Un progetto, quello civitanovese, che si misura anche nel ritorno economico in termini di turismo o di visibilità del proprio modello produttivo.

Concordiamo quindi con alcune considerazioni conclusive tirate nel convegno di ieri. Macerata per riacquistare il proprio ruolo di capoluogo di Provincia deve puntare sulla cultura ma dobbiamo anche constatare, purtroppo, un generale disinteresse degli enti proposti, in primis la Regione Marche, che oggi risulta penultima in Italia per investimenti nella cultura e penultima in un settore ad essa collegato qual è quello del turismo.

Da Franco Capponi
Candidato alla Presidenza Provincia di Macerata





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-04-2009 alle 17:43 sul giornale del 22 aprile 2009 - 748 letture

In questo articolo si parla di politica, macerata, provincia di macerata, franco capponi, città della cultura