Tolentino: Romagnoli a Prugni, \'Non sono uno yes-man\'

marco romagnoli 2' di lettura 23/04/2009 - La sortita di Prugni provoca in me solo un po’ di tristezza: il PD di Tolentino è in mano a soggetti disposti a tutto pur di escludere chi non si trova nella “necessità” di obbedire.

Il mio ricorso non ha delegittimato affatto i 1441 cittadini che hanno partecipato alla consultazione del 22 marzo. Quei cittadini sono stati delegittimati proprio da Prugni e Comi che – pur di candidare chi volevano – hanno introdotto metodo e regole di voto censurate non dal sottoscritto ma dal Collegio dei Garanti Regionale. E’ vero, caro Prugni, in politica serve presenza ed impegno: quelli che mi hanno consentito di ottenere 500 attestati di stima il 22.03.


E’ disonesto giustificare l’attacco verso di me con il vecchio ritornello delle assenze e del mancato impegno. Se fosse vero che ho collezionato assenze ingiustificate in Giunta provinciale– fermo che quello che conta sono i fatti – richiami mi sarebbero arrivati dal Presidente Silenzi. Rispetto alle mie assenze in consiglio comunale, Prugni mi da l’occasione per dire a tutti i cittadini perché spesso non vi partecipi. Sino ad ora – per non essere di nocumento al sindaco ed al pd – mi sono limitato a non partecipare, come quelli che devono sapere sanno, proprio per dissenso nei confronti dei metodi usati da Prugni e da Comi nella gestione del partito e del gruppo consiliare. Si sappia anche, allora, che ho rifiutato le offerte di costoro – sottobanco ricevute – di un assessorato in cambio, prima della mia non candidatura alle primarie e, poi, in cambio del ritiro del ricorso.


Per impegnarsi e portare avanti i miei ideali non ho bisogno di poltrone e ve l’ho dimostrato!!! Ora, da libero cittadino, almeno, mi si lasci sostenere il centrosinistra e la candidatura di Silenzi che sembra stiano più a cuore a me che al coordinatore del partito locale del PD ed al vicepresidente del consiglio regionale. Visto che ora va di moda, su questa vicenda mi si consenta di dire “Buonanotte a tutti, sigla e sipario, Demo vai con la sigla”


da Marco Romagnoli
assessore provinciale




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-04-2009 alle 21:51 sul giornale del 23 aprile 2009 - 824 letture

In questo articolo si parla di politica, tolentino, marco romagnoli