Volley: Lube e Piacenza, la situazione torna in parità

lube 1' di lettura 23/04/2009 - In gara 2 della semifinale i biancorossi cadono al tie break al Pala Banca di Piacenza (25-20, 22-25, 25-20, 26-28, 11-15). Situazione di 1-1 nella serie, consentendo ai ragazzi di Lorenzetti di riportare la serie in parità, sull’1-1.

Lube Banca Marche a fasi alterne: domina il primo parziale forzando molto il servizio e toccando praticamente tutto a muro (3 vincenti nel parziale), parte bene anche nel secondo (8-5) ma si fa riacciuffare dai padroni di casa con qualche disattenzione di troppo, quindi dopo essere tornata a dettare il ritmo dei giochi nel terzo (56% complessivo in attacco con 5 punti di Omrcen e 6 di Swiderski), sciupa diverse occasioni buone per chiudere la partita sul 3-1 a proprio favore.


Nel quarto set, vinto dalla Copra ai vantaggi (28-26) tra le numerose proteste dei biancorossi per alcune decisioni arbitrali, con Snippe in campo al posto di Swiderski e Podrascanin per Rodrigao, vengono pagate a carissimo prezzo anche diverse ingenuità commesse nei momenti topici. Sciupato anche un match point sul 25-24. Non c’è storia, invece, nel tie break, con Piacenza che ha preso il largo sin dall’avvio (6-12). Strepitosa la prova di Martin Lebl, che chiude con 19 punti (67% in attacco, 1 ace e 4 muri), top scorer della gara Igor Omrcen con 26 palloni messi a terra (45% su 55 attachi, 1 ace). Venerdi prossimo al Pala Rossigni di Ancona (ore 20.30) si gioca Gara 3.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-04-2009 alle 15:57 sul giornale del 23 aprile 2009 - 682 letture

In questo articolo si parla di sport, macerata, treia, lube volley, lube banca marche





logoEV