L\'ensemble Aquila Altera omaggia Giulio Bonagiunta da San Ginesio

musica 25/04/2009 - Sarà un omaggio al compositore marchigiano Giulio Bonagiunta da San Ginesio quello che l\'ensemble aquilano Aquila Altera renderà domenica prossima (26 aprile), alle ore 18, nella sala Beniamino Gigli del teatro Lauro Rossi.

Il gruppo, infatti, presenterà in prima esecuzione moderna l\'integrale della 14 villanelle alla napoletana. Il concerto, patrocinato dal Comune di Macerata, è un\'altra perla che va ad aggiungersi al vasto repertorio eseguito dall\'ensemble abruzzese. Infatti, dopo aver riscoperto ed eseguito in prima assoluta il Codice musicale di Rocca di Mezzo contenente alcune delle più belle pagine di musica francese rinascimentale, Aquila Altera, grazie al lavoro di trascrizione eseguito dal maestro Emiliano Finucci, farà rivivere alcune delle più belle pagine di musica antica marchigiana.


Le 14 villanelle del Bonagiunta costituiscono degli \"unica\" nel panorama del vasto repertorio della musica rinascimentale italiana. Sconosciute fino a pochi anni fa, sono state fonte di studio di eminenti musicologi americani. Giulio Bonagiunta, considerato come figura di secondo piano nel panorama musicale italiano, è invece da considerarsi un innovatore nella composizione della villanella. L\'ensemble Aquila Altera, con sede a L\'Aquila, è formata da Maria Anotnietta Cignitti, Emiliano Finucci, Simone Polacchi, Giampiero Cicino, Luciana Mattioli, Marco Giacintucci, Domenico Rago, Antonio Pro e Massimiliano Dragoni, tutti musicisti esperti del settore provenienti da tutto il centro Italia ed è presente nei più importanti festival internazionali di musica antica.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-04-2009 alle 15:55 sul giornale del 25 aprile 2009 - 751 letture

All'articolo è associato un evento

In questo articolo si parla di musica, attualità, macerata, comune di macerata