Tolentino: progetti a sostegno della conciliazione tra tempi di vita e di lavoro

orario di lavoro 2' di lettura 25/04/2009 - La Provincia di Macerata, Settore VI – Formazione e Scuola ha emanato un avviso pubblico per la selezione di “progetti integrati a sostegno della conciliazione tra tempi di vita e tempi di lavoro” P.O.R. Marche – Ob. 2 – FSE 2007-2013.

I progetti, della durata massima di 26 mesi, dovranno contribuire al miglioramento delle condizioni di vita di donne e uomini, attraverso la promozione di strumenti che, mediante un approccio integrato e articolato su un determinato territorio provinciale, siano in grado di offrire risposte concrete per una migliore gestione dei tempi di lavoro, di cura familiare e del tempo libero, anche attraverso la sperimentazione di nuovi servizi e modelli di organizzazione flessibile degli orari, dei servizi di assistenza per l’infanzia, gli anziani, i servizi per la scuola, il tempo libero, la mobilità e i trasporti, gli orari dei servizi pubblici.

I progetti dovranno privilegiare strategie che prevedano il raccordo tra i soggetti istituzionali e gli attori sociali al fine di realizzare una ottimale integrazione ed articolazione degli interventi di conciliazione sul territorio.

L’Amministrazione comunale, preso atto che per la partecipazione al Bando Provinciale occorre procedere alla individuazione di un Ente con funzione di capofila e occorre procedere alla costituzione di un gruppo di assistenza tecnica, che i progetti dovranno prevedere la realizzazione di tutte le misure previste dal bando con un cofinanziamento degli enti attuatori minimo del 20%, fino al 50% per le misure che prevedono l’intervento del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale e che in apposito incontro i Sindaci dei Comuni di Tolentino, Urbisaglia, Colmurano, Loro Piceno, Sarnano, Ripe San Ginesio, Mogliano hanno manifestato la volontà di partecipare al bando in oggetto in maniera congiunta, individuando il Comune di Tolentino quale ente capofila con compiti di presentazione del progetto integrato, assistenza tecnica e coordinamento delle azioni previste dal progetto, il quale è stato elaborato per un costo complessivo di oltre 720 mila euro, ha deliberato di accettare l’incarico di Comune Capofila per la presentazione del progetto stesso, per la costituzione del gruppo di assistenza tecnica, coordinamento e rendicontazione delle azioni previste.

Inoltre si è deciso di aderire ed approvare il progetto integrato a sostegno della conciliazione tra tempi di vita e tempi di lavoro denominato “Attività di sostegno alle giovani famiglie” e di dare atto che in ordine alla quantificazione della spesa a progetto, l’assunzione del conseguente impegno a carico del Bilancio Comunale sarà assunto con apposito atto, dopo che la Provincia abbia dichiarato l’ammissibilità dello stesso a finanziamento.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-04-2009 alle 19:07 sul giornale del 25 aprile 2009 - 597 letture

In questo articolo si parla di





logoEV