Castelraimondo: 40 famiglie provano l\'esperienza dell\'affido

famiglia 1' di lettura 02/06/2009 - Sono circa una quarantina le famiglie, che nel corso degli ultimi mesi, hanno fatto un\'esperienza diretta di appoggio o affido familiare, all\'interno degli ambiti sociali 17 e 19, ricompresi nel territorio delle comunità montane di San Severino e Camerino.

Il dato è emerso nel corso del convegno sull\'appoggio ed affido familiare, che si è svolto sabato scorso a Castelraimondo, durante la seconda edizione della Festa della Famiglia, organizzata dall\'amministrazione comunale.


“E\' un risultato superiore alle aspettative – ha spiegato Valerio Valeriani, coordinatore d\'ambito – auspichiamo si possa formare un\'associazione di famiglie disponibili all\'appoggio e all\'affido familiare, uno strumento d\'aiuto immediato per i minori in situazioni disagiate, e le loro famiglie”. Al convegno hanno portato le loro testimonianze il dott.Castellini, responsabili del consultorio Asur e le assistenti sociali d\'ambito. “Il senso di questa festa è porre al centro la famiglia, come risorsa sociale e fondamento della società – ha spiegato l\'assessore ai servizi sociali Esperia Gregori – per questo abbiamo anche istituito il premio dedicato alla famiglia dell\'anno”.


Il sindaco Luigi Bonifazi così ha consegnato nelle mani dei coniugi Marcello Bottega e Margarita Lopez, il riconoscimento, per aver ricevuto in affido una bambina la cui famiglia di origine aveva problemi di salute. Il pomeriggio è proseguito in allegria, insieme a tante famiglie con bambini, grazie spettacolo del Gruppo Folk di Castelraimondo, la merenda in piazza e la musica del gruppo “Tris di cuori”. La campagna di appoggio e affido familiare, era stata lanciata lo scorso ottobre con lo slogan “Dammi la mano”, per informazioni: 0733/637245 oppure 0737/6175216






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-06-2009 alle 15:50 sul giornale del 03 giugno 2009 - 813 letture

In questo articolo si parla di attualità, famiglia, castelraimondo





logoEV