Volley: la Lube batte Vibo Valentia, ora è terza nel torneo di Tricase

lube 14/09/2009 - La Lube Banca Marche vince al tie break con Vibo Valentia (24-26, 25-22, 23-25, 25-19, 25-11) concludendo al terzo posto l’avventura nel quadrangolare amichevole “Volley nel Salento”, andato in scena nel nuovo palasport di Tricase dove la due giorni che ha visto impegnate ben quattro formazioni di Serie A1 ha riscosso un grandissimo successo di pubblico e di entusiasmo, segno indelebile del fatto che quella salentina è una terra che ha grande fame di pallavolo ad alto livello.


Naturalmente mancano ancora i nazionali Vermiglio, Cisolla, Martino e Podrascanin (arriveranno a Macerata ad inizio settimana), stavolta c’è invece Dentinho in campo sin dall’inizio gara (l’italo brasiliano contro il Taranto era stato lasciato parzialmente a riposo per un fastidio alla spalla), ed è questa l’unica variazione nel sestetto biancorosso rispetto a quello schierato nella giornata precedente. Per il resto tutto confermato nelle scelte del vice allenatore Massimo Caponeri: l’altro schiacciatore di posto 4 è Alessandro Paparoni, il palleggiatore Natale Monopoli è in diagonale con Igor Omrcen, al centro Raymaekers e Lebl, la maglia del libero titolare è affidata nuovamente a Smerilli, con l’idolo di casa Mirko Corsano (salentino nato a Casarano) che resta ancora a riposo, unitamente a Bartoletti. A partire dal terzo set spazio in campo invece per il giovane martello serbo Milos Stojkovic al posto di Alessandro Paparoni.

Mattatori della partita, sulla sponda maceratese, sono il solito Igor Omrcen, top scorer con 28 punti (per l’opposto croato 45% in attacco su 49 palloni, 2 muri e 3 ace), e la coppia di centrali, innescata a ripetizione dall’ispirato Monopoli: per Raymaekers 16 punti con il 67% in attacco, 4 muri e 2 ace, mentre per Lebl, che lo ricordiamo si è aggregato alla squadra solo venerdì scorso, 15 palloni messi a terra, con l’85% di efficacia nel primo tempo, 3 muri e 1 ace.

“Al di là del risultato e di quelle che sono state le prestazioni dei singoli – ha dichiarato a fine partita un soddisfatto Massimo Caponeri – si sono viste molte cose positive, a partire dall’affiatamento dei due centrali che è andato sempre in crescendo, soprattutto nell’ultima parte della gara. Sono contento, la squadra tutta ha palesato un atteggiamento molto positivo, rimanendo sempre attaccata alla partita anche nei momenti di difficoltà e riuscendo spesso a venirne fuori nel migliore dei modi”.

La Lube Banca Marche, che domani usufruirà dell’intera giornata di riposo, tornerà a lavorare in palestra martedì, nuovamente agli ordini del tecnico Ferdinando De Giorgi che farà rientro a Macerata dopo l’esperienza da commentatore televisivo agli Europei.

Il tabellino:
LUBE BANCA MARCHE: Monopoli 5, Omrcen 28, Lebl 15, Raymaekers 16, Paparoni 3, Dentino 8, Smerilli (L), Bartoletti n.e., Stojkovic 7, Corsano n.e.. All. Caponeri.
TONNO CALLIPO VIBO VALENTIA: Gonzalez 5, Cannistrà 12, Tentati 4, Simeonov n.e., Saraceni 14, Barone 16, Cicola (L), Marquez 25, Corvetta, Ferraro. All.: Uriarte
PARZIALI: 24-26 (30’), 25-22 (28’), 23-25 (31’), 25-19 (25’), 15-11 (14’).
NOTE: Lube bs 15, ace 9, muri 13, errori 27. Vibo bs 16, ace 7, muri 16, errori 31.




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-09-2009 alle 23:26 sul giornale del 14 settembre 2009 - 660 letture

In questo articolo si parla di sport, macerata, treia, lube volley, lube banca marche