Azione universitaria: vogliono metterci in fuorigioco

1' di lettura 01/10/2009 - Ieri mattina si è tenuta una manifestazione presso la Facoltà di Giurisprudenza promossa dagli studenti di Azione Universitaria. “Vogliono metterci in fuorigioco” è questa la campagna che i giovani della destra universitaria hanno lanciato nell’ateneo di Macerata durante lo svolgimento delle lezioni.

Il sistema universitario è al collasso, le scontate proteste manovrate da sindacati e baroni rischiano di mettere fuorigioco un percorso di riforma che qualifica il merito, razionalizza le spese e favorisce la qualità.


Con azioni goliardiche e blitz programmati per i prossimi giorni il nucleo di Azione Universitaria vuole porre al centro dell’attenzione la necessità di rendere concreta una Riforma di cui si parla ma che ancora non trova applicazione.


Una Riforma è necessaria se si vuole restituire dignità , efficienza e qualità all’Accademia italiana al contrario di quanto vogliono i Baroni, Sindacati e Studenti “pecoroni” che sono schierati in difesa del preistorico sistema che garantisce poltrone e privilegi a pochi.


La posta in gioco è alta: è in gioco il futuro di una generazione e quindi della Nazione. Occorre impedire i finanziamenti a pioggia e premiare gli Atenei meritevoli con valutazioni fatte per aree didattiche e per tipologie di atenei\".








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-10-2009 alle 16:33 sul giornale del 02 ottobre 2009 - 854 letture

In questo articolo si parla di politica, macerata, Azione universitaria Macerata





logoEV