Tolentino: i dipendenti delle Pelletterie 1907 ricevuti dal giudice

soldi 1' di lettura 15/10/2009 - Ancora una giornata transitoria per il futuro di Pelletterie 1907: infatti l’altro ieri circa 50 dipendenti in mobilità dell\'azienda proprietaria dell’ex marchio Nazareno Gabrielli hanno presidiato l\'ingresso del tribunale di Macerata a sostegno delle loro rivendicazioni salariali e occupazionali.

La data del 14 ottobre era l’ultima per l\'azienda per poter depositare le proprie note sulla proposta del piano di ristrutturazione in merito al quale poi il giudice Reale deciderà se dichiarare o meno l\'azienda fallita. Una delegazione di lavoratori, insieme al segretario provinciale della Filtea Cgil Domenico Ticà, ha chiesto e ottenuto di essere ricevuta dal giudice al quale sono state spiegate le ragioni che hanno portato alla richiesta dell\'istanza di fallimento dell\'azienda: “Come abbiamo detto al giudice, l\'istanza di fallimento è stata un passaggio obbligato, dopo aver tentato tutte le strade per non arrivare a questo punto”.


Il giudice ha ascoltato la delegazione, riservandosi di portare la questione in Camera di Consiglio per arrivare a una decisione definitiva entro la prossima settimana. Da notizie trapelate pare che la delegazione avrebbe aggiunto anche altra documentazione a quella già in possesso del tribunale. In merito agli stipendi arretrati, l\'azienda avrebbe intanto provveduto all\'inizio della settimana ad effettuare i bonifici bancari ai dipendenti.






Questo è un articolo pubblicato il 15-10-2009 alle 16:52 sul giornale del 16 ottobre 2009 - 715 letture

In questo articolo si parla di cronaca, soldi, simone baroncia





logoEV