Sferisterio opera festival: trionfo in Giappone dell\'Aida

2' di lettura 27/10/2009 - La sera del 28 ottobre a Tokyo andrà in scena la quinta recita della tournèe dell’Opera di Stato di Praga e dell’allestimento di Aida dello Sferisterio Opera Festival 2006, regia scene e costumi di Massimo Gasparon. Dopo avere debuttato in Giappone il 23 ottobre scorso, saranno date 4 recite nello storico teatro Bunka Kaikan di Tokyo, il più prestigioso teatro d’opera giapponese che ha visto esibirsi tutti i grandi nomi della lirica mondiale.

La tournée iniziata il 23 ottobre scorso tocca 15 città giapponesi con 18 recite: Tokyo, Fuchu, Omyia, Yokosuka, Musashino, Toyama, Ina, Sasebo, Nagoya, Osaka, Kobe, Mito, Obihiro, Sapporo e Nerima. Il cast di Aida comprende Michelle Crider, Mario Malagnini e Jolana Fogasova oltre al coro, al corpo di ballo ed all’orchestra dell’opera di Praga. La direzione è affidata ad una emergente ma già famosa direttrice d’orchestra giapponese, Tanomi Nishimoto.

Verranno date altre 13 recite in tutto il Giappone, con un grande seguito di critica e di pubblico. Registrato già il tutto esaurito nelle quattro recite precedenti, si prospetta un grande evento, alla stregua della recente tournée del Teatro alla Scala proprio con il titolo di Aida.

Sono stati tributati allo spettacolo più di venti minuti di applausi in ogni recita e lo spettacolo di Macerata, approntato per l’occasione in una forma più snella pur conservando tutte le caratteristiche della versione originale, ha incuriosito ed interessato il pubblico e la critica giapponese, poiché è stato integralmente tradotto anche il saggio sulla concezione iniziatica dello spettacolo, decisamente una novità per il panorama lirico giapponese.

Tra gli altri artisti impegnati (più di 3 cast diversi) nella tournèe figurano anche Dimitra Theodossiou, che ha appena debuttato il ruolo a Firenze e che si prospetta come una della prossime grandi interpreti del ruolo di Aida, e Anda Louise Bogza, soprano che ha cantato Tosca all’Arena di Verona nel 2009 e già con Zubin Metha al Maggio Musicale Fiorentino.

Dopo Turandot, Aida e Tosca in Corea, la presenza dello Sferisterio Opera Festival in Oriente comincia la sua avventura giapponese e certamente sarà l’inizio di prospettive entusiasmanti, sulla scia di Padre Matteo Ricci cui sarà dedicata la Stagione 2010 dello Sferisterio, e che avrà un’anteprima a partire da giovedì 29 ottobre con una mostra dedicata al gesuita maceratese, nel Braccio di Carlo Magno in Vaticano a Roma, allestita da Pier Luigi Pizzi.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-10-2009 alle 13:34 sul giornale del 28 ottobre 2009 - 934 letture

In questo articolo si parla di teatro, attualità, macerata, opera, Sferisterio Opera Festival, giappone, aida