Basket: la Fortezza Recanati cerca riscatto contro la Pallacanestro Faenza

fortezza basket recanati 4' di lettura 30/10/2009 - Dopo la sconfitta nel match-clou,tra l’altro il “derby” contro i cugini rivieraschi della Goldengas Senigallia, la Fortezza Recanati è attesa ad un pronto riscatto contro la Pallacanestro Faenza al fine di confermare le sue legittime ambizioni per un posto al sole nel campionato.

Faenza (Fenza in romagnolo) è un comune di 56.922 abitanti della provincia di Ravenna,ed è storicamente nota per la produzione di ceramica. Oltre che “faentini” gli abitanti sono denominati “Manfredi” dal nome della famiglia che governò la città.

Dopo l’unione tra Basket’95 Faenza e Basket Terme Castrocaro avvenuta nel 2006,e con la conquista nella stagione successiva delle semifinali promozioni con l’uscita in gara 5 contro Anzola,e la deludente stagione scorsa dopo aver raggiunto per il rotto della cuffia i playoff con la subitanea eliminazione da parte della Tezenis Verona,salita poi in A/Dilettanti;il presidente Ing. Gaetano Santo Mannino e tutto il suo “staff” hanno operato una vera e propria rivoluzione confermando due soli elementi.Oltre al capitano Andrea Porcellini (’77),guardia tiratrice e buon difensore,è rimasto a Faenza Luca Carretta (’80), uno dei migliori esterni del campionato e che in passato anche nelle categorie superiori ha vinto la classifica marcatori. Cambio alla direzione tecnica,a Gianluigi Galetti ,coach della passata stagione è arrivato da Iseo Tommaso Bindi , un allenatore giovane ma che ha fatto vedere buone cose negli anni passati.

Cinque sono i volti nuovi della Pallacanestro Faenza edizione 2009/10. Nel ruolo di playmaker,coach Bindi si è affidato ad uno dei migliori del suo reparto, ovvero Alessandro Davolio (’75) che ha debuttato in A/1 a soli diciotto anni con la casacca della Pallacanestro Reggio Emilia e successivamente per sette campionati divisi tra la massima serie e LegaDue. Ha avuto inoltre esperienze a Varese (A/1),Roseto(A/2), ed in A/Dilettanti con Castelletto Ticino,Casale Monferrato,Forlì,un anno anche in C a Novellara ,fino al recente passaggio a Faenza. A completare il settore degli esterni dalla vicina Anzola è stato calato l’asso di Matteo Bastoni (’79) esterno mancino molto bravo sia in penetrazione,sia dalla distanza,scuola Fortitudo Bologna,dove si è formato prima di passare a Ferrara (A/Dil),Castel S.Pietro,Vigevano,Ozzano dove è rimasto per 3 stagioni prima di andare ad Anzola nel 2007.

Il reparto lunghi è stato adeguatamente rinforzato con un terzetto molto buono ed affidabile. Da Casale Monferrato(LegaDue) è arrivata l’ala Alessandro Garofalo (’85) , con trascorsi a Casalpusterlengo,Iseo (B/2),Castelletto Ticino (LegaDue) con una breve parentesi a Castelnovo Sotto quindi a Casale Monferrato per due stagioni fino al passaggio a Faenza.Da Vado Ligure (A/Dil) il pivot Marco Guerci (’73),alto 205 cm, che ha mosso i primi passi nel mondo del basket nell’Olimpia Milano ed in quello di Treviglio.Esperienze a Melzo,Teramo,Treviglio dove è rimasto per 8 campionati consecutivi per trasferirsi nel 2005/06 ad Omegna e Vado.Da Verona una vecchia conoscenza de La Fortezza Recanati: Claudio Nobile (’82) , 206 cm,lo scorso anno a Verona con la quale ha vinto il campionato,scaligero doc,dopo aver iniziato la carriera nel settore giovanile veronese esordendo nella massima serie nel 2000,ha avuto esperienze a Imola,Pistoia,Lucca, Cento,Castel S.Pietro,sino a ritornare nel 2007 alla casa madre.

Completano il roster tre under: Simone Pieri (’89) play arrivato dal Castel S.Pietro (C/Dil),che ricoprirà il ruolo di cambio del play titolare Alessandro Davolio; Marco Morara (’90) ala di 197 cm. dai settori giovanili della Virtus e Spes Imola; Luca Mastella (’89) ,play-guardia cresciuto nel settore giovanile della Fortitudo Bologna con diverse esperienze in squadre professionistiche (Ferrara) per due anni prima di passare a Forlì.Il Faenza quindi ha un “roster” di prim’ordine,ed è una delle squadre candidate al salto di categoria essendo tra le favorite insieme a Chieti. 1-1 il conto con La Fortezza Recanati nella scorsa stagione,con vittoria dei manfredi in casa,mentre al “PalaCingolani” dopo un’over-time i “leopardiani” la spuntarono grazie ai frombolieri Akrivos e Pierini con l’84-76 finale.A dirigere l’incontro della 6a giornata al “PalaCingolani”- Domenica 1 Novembre 2009 – ore 18,00 la coppia arbitrale umbra; i Sigg.ri Pilo Michele di Corciano (PG) e Pepponi Giulio di Spello (PG).





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-10-2009 alle 16:30 sul giornale del 31 ottobre 2009 - 1162 letture

In questo articolo si parla di basket, sport, recanati, faenza, U.S. Basket Recanati, fortezza recanati





logoEV