Breve rassegna di presepi artistici in provincia

presepe 2' di lettura 28/12/2009 - Non solo presepi viventi. In provincia sono stati allestiti numerosi presepi meccanizzati, aperti e visitabili all\'interno di chiese e parrocchie, fino al prossimo 6 gennaio, ma anche dopo in qualche caso.

Il comune più piccolo della provincia Acquacanina, ha indetto la mostra concorso del presepe artistico, con la premiazione finale che ci sarà il 6 gennaio in piazza. Anche a Matelica si svolge il concorso “Il presepe più bello”, con presepi giunti da tutto il mondo, visibili nella chiesa di Santa Teresa.


Un\'altra importante mostra di presepi è in corso a Ripe San Ginesio, con la mostra nazionale inaugurata lo scorso 8 dicembre, e scenografie dei più importanti presepisti italiani. A Pioraco, per la prima edizione di Presepioraco, sono stati allestiti una serie di presepi nei quartieri e nelle frazioni, di cui alcuni a grandezza naturale, tutti realizzati a mano dai cittadini.A Colmurano si può ammirare (fino al 15 gennaio) il presepe francescano con movimenti, costruito sui 70 metri di superficie nell\'ex teatrino parrocchiale. A Macerata è stato rinnovato l\'appuntamento con il presepe artistico di Luciano Brandoni a Villa Potenza, in via Costantini.


Nella basilica di San Nicola a Tolentino, è tradizionale l\'appuntamento con il presepe artistico e meccanizzato. Nel piccolo centro di Gagliole, da tanti anni un gruppo di volontari realizza un suggestivo presepe che ripropone le tradizionali attività contadine, meccanizzato e accompagnato dallo scandire delle musiche, così come avviene a San Severino, nel convento dei cappuccini. Anche i vigili del fuoco di Camerino contribuiscono a modo loro al Natale, con un simpatico presepe allestito fuori dalla caserma, all\'interno di una vecchia camionetta.


Spostandosi verso la costa sono degni di nota il presepe meccanizzato realizzato presso l\'ex mattatoio di Montefano (visitabile sino al 17 gennaio), quello artistico realizzato da Umberto Marotti a Porto Potenza Picena, mentre è in mostra nella sala di via Trento, a Potenza Picena, quello dedicato alla pace di Gianfranca Sabbatini.


Un tuffo nella Porto Recanati del novecento si può fare grazie al presepe delle “arti e dei mestieri” allestito nel cortile dell\'ex scuola elementare Diaz. Singolare, sempre a Porto Recanati, il presepe dedicato a Ludovico Scarfiotti, nelle ex elementari in corso Matteotti. Il bambinello si trova all\'interno di una Ferrari, dentro una fedele riproduzione del cementificio Scarfiotti.


E tra tanti presepi c\'è anche chi ha pensato al vecchietto con la barba bianca, fino al 6 gennaio a Camerino nel palazzo delle Esposte (ex ospedale) è aperta la Casa di Babbo Natale, pronto ad accogliere i più piccoli.






Questo è un articolo pubblicato il 28-12-2009 alle 14:07 sul giornale del 29 dicembre 2009 - 1001 letture

In questo articolo si parla di cultura, monia orazi, presepe





logoEV