Tolentino: una Pasqua al Museo per tanti turisti

tolentino 3' di lettura 07/04/2010 - Tolentino è stata protagonista con i suoi musei e palazzi storici. Infatti ben 630 visitatori (dati registrati da Cometa e Pro Loco) hanno scelto come meta la Rete Musei Civici della Cività del Sorriso e della “valle industriosa”.

Il progetto integrato di accoglienza turistica attivato dall’Amministrazione comunale di Tolentino e gestito da Pro Loco TCT e Cometa si è rivelato funzionale e dinamico di fronte agli interessanti arrivi del periodo pasquale. La città, del resto, già lo scorso fine settimana, aveva registrato un imponente afflusso turistico durante la Giornata di primavera promossa dal FAI.

Dopo il tour dei palazzi nobiliari e l’itinerario alla scoperta dell’antica conceria Mercorelli e della tradizionale lavorazione della pelle, nel fine settimana di Pasqua l’attenzione è stata nuovamente ricolta ai tre musei tolentinati. Il Palazzo Parisani-Bezzi, il Museo Internazionale della Caricatura “Luigi Mari” ed il Castello della Rancia hanno registrato un’affluenza record con oltre 450 accessi soltanto il lunedì di Pasquetta e un grande movimento di visitatori che, come si suol dire “giocavano in casa”.


Provenivano, infatti dalle province marchigiane di Ancona, Ascoli Piceno, Fermo e Pesaro-Urbino i visitatori che hanno scelto per la tradizionale “gita fuori porta” un’uscita (avventurosa, date le condizioni atmosferiche!) alla scoperta del Castello della Rancia, per poi raggiungere il centro storico, godersi gli altri due musei della rete cittadina e ristorarsi con una degustazione di prodotti tipici, prima del rientro. Turisti in casa (e non per caso!) alla scoperta del proprio patrimonio e delle proprie radici, ma anche molti viaggiatori da tutta Italia e dall’estero incentivati anche, in un periodo economicamente critico, dalla possibilità di vivere a costi contenuti l’esperienza emozionante di un passaggio in una terra particolarmente accogliente.


Grande richiamo è stato assicurato anche dal servizio che il TG2 ha recentemente dedicato ai luoghi dove è stata combattuta la Battaglia di Tolentino del 1815 ed andato in onda nel telegiornale delle 20.30. Grande lavoro anche per l’Ufficio Informazioni ed accoglienza turistica della Pro Loco TCT in piazza della Libertà che ha distribuito tantissimo materiale informativo, tra cui 1.900 piantine della città. Molto soddisfatti tutti i turisti che hanno potuto scoprire luoghi storici e musei che raccontano l’epopea napoleonica e che narrano di fatti e personaggi particolarmente importanti ed interessanti.

Il tutto esaurito è stato registrato anche in diversi alberghi, b&b ed agriturismo così come nei ristoranti presi d’assalto per gustare i piatti tipici ed i menu preparati in occasione della pasqua.

Questo il riepilogo degli accessi ai musei: Castello della Rancia 497 accessi (39 sabato 3 aprile, 116 domenica 4 aprile e 342 lunedì 5 aprile) Museo della Caricatura 46 accessi (4 sabato 3 aprile, 9 domenica 4 aprile e 33 lunedì 5 aprile) Palazzo Parisani – Bezzi Sale Napoleoniche (2 sabato 3 aprile, 9 domenica 4 aprile e 64 lunedì 5 aprile).

A tutto questo movimento va ovviamente aggiunto quello registrato presso l’Abbadia di Fiastra che come sempre è stata vistata da moltissimi turisti.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-04-2010 alle 17:19 sul giornale del 08 aprile 2010 - 480 letture

In questo articolo si parla di attualità, museo, pasqua, tolentino, Comune di Tolentino