Recanati: inaugurata la manifestazione fotografica 'Quale Madre?'

2' di lettura 27/04/2010 - Sabato 24 Aprile presso la Sala degli Stemmi del Palazzo Comunale di Recanati, il Presidente del Lions Club Recanati Colle dell’Infinito Gianberto Sampaolo e del Fotocineclub Recanati Antonio Baleani, hanno inaugurato la manifestazione fotografica “Quale Madre?”, che trae origine dal nostro territorio quale simbolo di storia e di cultura.

Alla Cerimonia erano presenti per l’Amministrazione Comunale di Recanati, l’Assessore alle Culture Andrea Marinelli, per la FIAF il Docente DAC Massimo Mazzoli, per la Scuola Secondaria di Primo Grado “M.L. Patrizi” la dirigente Marina Filipponi.


Dopo la premiazione degli alunni a seguito dei corsi di fotografia tenuti dai soci del Fotocineclub Giuggioloni e Palmioli, presso l’Atrio Comunale si è proceduto al tradizionale taglio del nastro della mostra “Quale Madre?” dove alcuni soci del Fotocineclub Recanati hanno affrontato il tema nei suoi vari aspetti, in cui ogni autore, secondo la sua visione e la sua sensibilità, dà vita ad una madre diversa, vista come generatrice di tutte le cose.


Si è passati poi alla celebrazione della Giornata Mondiale della Fotografia Stenopeica con l’inaugurazione della “SCATOLA MAGICA” grande Camera Obscura stazionata in piazza Leopardi che per tutta la domenica successiva ha catturato l’attenzione dei cittadini recanatesi che al suo interno hanno assistito con stupore ed entusiasmo al formarsi di un’immagine stenopeica.

Per tutta la settimana in corso, sono già prenotate visite da parte delle scuole recanatesi di ogni ordine e grado, per rendere partecipi bambini e ragazzi alla magia della fotografia.


Suggestivo l’allestimento presso la Torre Civica per la mostra “Diario Quotidiano" di Marco Palmioli dove ad accogliere i visitatori vi è una grande immagine calpestabile dell’orologio che scandisce le giornate dei cittadini recanatesi, per proiettare il visitatore all’interno di un viaggio introspettivo alla ricerca del suo rapporto con il tempo. Le immagini stenopeiche creano una fusione spazio-temporale misteriosa all’interno della giornata dell’autore che racconta così il suo riappropriarsi del tempo, sia nei rapporti con la famiglia che nella passione per il lavoro, per esprimere la pazienza e la precisione necessarie a creare un lavoro artigianale.


Al piano superiore è stata allestita la mostra degli alunni, entusiasmati dal trasformare una scatola di scarpe, in uno scrigno magico.


Le mostre resteranno aperte fino a domenica 02 maggio 2010.









Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-04-2010 alle 18:24 sul giornale del 28 aprile 2010 - 743 letture

In questo articolo si parla di attualità, senigallia, lions club, recanati, Comune di Recanati





logoEV