Tolentino: al Cine Teatro Don Bosco un incontro con Gian Antonio Stella

gian antonio stella 2' di lettura 07/05/2010 - L’Assessorato alle Politiche Sociali ed alle Pari Opportunità del Comune di Tolentino in collaborazione con l’Associazione Girasole ed il Centro Antiviolenza di Genere organizza per giovedì 13 maggio, alle ore 21.15, al Cine Teatro Don Bosco un incontro con Gian Antonio Stella che presenta il suo ultimo libro “Negri, froci, giudei & co. L’eterna guerra contro l’altro”, edito da Rizzoli.

L'inondazione di odio in Internet, i cori negli stadi contro i giocatori neri, il risveglio del demone antisemita, le spedizioni squadristiche contro gli omosessuali, i rimpianti di troppi politici per "i metodi di Hitler", le avanzate in tutta Europa dei partiti xenofobi, le milizie in divisa para-nazista, i pestaggi di disabili, le rivolte veneziane contro gli "zingari" anche se sono veneziani da secoli e fanno di cognome Pavan, gli omicidi di clochard, gli inni immondi alla purezza del sangue... Come a volte capita nella storia, proprio negli anni in cui entrava alla Casa Bianca il primo nero è rifiorita la pianta maledetta del razzismo, della xenofobia, del disprezzo verso l'altro che pareva rinsecchita nella scia del senso di colpa collettivo per il colonialismo, per le leggi Jim Crow negli Stati Uniti, per l'apartheid in Sudafrica e soprattutto per l'Olocausto.


Dal terrore dei barbari alle pulizie etniche tra africani, dalle guerre comunali italiane al peso delle religioni, fino alle piccole storie ignobili di questi giorni, Stella ricostruisce un ricchissimo e inquietante quadro d'insieme di ieri e di oggi del rapporto fra "noi" e gli "altri". Perché "la storia documenta una cosa inequivocabile: l'idea dell"altro" non è affatto assoluta, definitiva, eterna. Al contrario, dipende da un mucchio di cose diverse e è del tutto relativa. Temporanea. Provvisoria".


Gian Antonio Stella, inviato ed editorialista, dopo essersi occupato di cronaca romana ed interni ed essere stato a lungo inviato nel Nord Est, da molti anni scrive di politica, cronaca e costume. Tre anni fa ha pubblicato "La casta", scritto con Sergio Rizzo, che con oltre 1.200.000 di copie vendute e ben 22 edizioni è stato uno dei libri di maggior successo del 2007 e la pubblicazione più importante della sua carriera. Tra i suoi libri più famosi “L'Orda”, in cui parla dell'emigrazione italiana all'estero e “Schei”, un'indagine sul Nordest d'Italia. Nel 2005 ha esordito nella narrativa con il romanzo “Il maestro magro”. Conduttore saltuario di Faccia a faccia, trasmissione di Radio3.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-05-2010 alle 17:18 sul giornale del 08 maggio 2010 - 478 letture

In questo articolo si parla di attualità, tolentino, Comune di Tolentino