Raci: apre oggi la 26° rassegna agricola del Centro Italia

2' di lettura 13/05/2010 - In mattinata ultimi allestimenti negli stand, sistemazione degli animali in mostra, collocazione negli appositi spazi delle grandi macchine agricole, poi alle ore 15 apertura dei cancelli.

Prenderà il via così venerdì 14 maggio la 26^ edizione della Raci, la Rassegna agricola del centro Italia; la fiera agricola più importante delle Marche che, per tre giorni, richiamerà a Villa Potenza di Macerata, migliaia di persone, tra cui operatori agricoli che arriveranno da diverse regioni e quest’anno anche rappresentanti dei Governi di cinque Stati africani.

Inserita nel programma di promozione e di valorizzazione “Macerata Fiera Diffusa”, la Raci è promossa ed organizzata dalla Provincia, in collaborazione con l’Associazione provinciale allevatori, la Regione Marche e con il supporto tecnico di Bert Associati e Service Promotion.

La rassegna, che rientra nel calendario delle manifestazioni fieristiche nazionali, abbraccia tutti i settori dell’agricoltura e del mondo rurale in genere. Oltre ad essere occasione di incontro e confronto fra operatori tra loro da un lato e tra produttori e consumatori dall’altro, la manifestazione accresce quest’anno il suo ruolo di valorizzazione e di approfondimento dei maggiori temi legati all’economia agricola. Lo fa con un ricco programma di convegni e tavole rotonde in calendario in tutti e tre i giorni della Raci ad iniziare da un “talk show” con la partecipazione di tutte le associazioni agricole previsto domani nel tardo pomeriggio subito dopo la cerimonia inaugurale fissata alle ore 16,30, con la presenza di autorità regionali e locali.

Il centro espositivo di Villa Potenza è suddiviso in diversi settori, in base ai vari generi merceologici. I più estesi sono quello zootecnico, dove la razza bovina Marchigiana si presenta con centinaia di capi, e il settore della meccanizzazione agricola, che ritorna quest’anno in modo ufficiale con la presenza di diverse aziende e tutte le novità del mercato.

Spazi sono riservati anche alle produzioni tipiche di qualità, alla convegnistica, alle dimostrazioni ed informazioni sui prodotti. Mostre e anche momenti di spettacoli completano il vasto panorama della rassegna.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-05-2010 alle 16:48 sul giornale del 14 maggio 2010 - 660 letture

In questo articolo si parla di attualità, macerata, provincia di macerata